Atac, furti di rame e monete, false malattie e droghe: in un anno licenziati 19 dipendenti. Raggi: «Chi sbaglia paga»

Roma, la sindaca Raggi: «In Atac chi sbaglia paga» in un anno 19 licenziamenti
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 21 Agosto 2019, 13:45 - Ultimo aggiornamento: 14:37

«In Atac vogliamo voltare pagina rispetto al passato. Questa amministrazione sta ripristinando legalità e trasparenza e non fa sconti a nessuno. Chi sbaglia, paga». Così in un post su Facebook la sindaca di Roma Virginia Raggi. «Nell'ultimo anno, sono stati licenziati 19 dipendenti per comportamenti in contrasto con gli interessi aziendali e in violazione delle norme contenute nel codice etico e nel codice penale. È stato licenziato un operaio per aver rubato delle parti in rame da una vettura aziendale, due addetti ai parcheggi per furto delle somme incassate presso il Park Partigiani, otto dipendenti che avevano consegnato all'azienda certificazioni mediche false per giustificare le assenze, cinque dipendenti per aver riportato sentenze penali di condanna per gravi reati e tre dipendenti per comportamenti attinenti a droghe e stupefacenti. Questo è il frutto dell'azione disciplinare condotta dalla direzione del personale, con l'ausilio della sorveglianza interna, che ringrazio per il lavoro svolto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA