Roma, senza biglietto prende a pugni il controllore che finisce in ospedale: paura sulla linea 507

Roma, senza biglietto prende a pugni il controllore che finisce in ospedale: paura sulla linea 507
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Giugno 2021, 13:25 - Ultimo aggiornamento: 15 Giugno, 01:17

Un controllore dell'Atac a Roma ha chiesto il biglietto a un passeggero, ma poi è stato aggredito. Si trovava sulla linea 507, che ha 28 fermate e viaggia tra Grotte Celoni (Mc) e Anagnina (Ma). A renderlo noto l'azienda. L'aggressione è avvenuta ieri. Il verificatore dell'Atac era in servizio sulla linea 507 quando è stato aggredito da un passeggero trovato senza biglietto. Il controllore ha chiesto al signore di scendere dall'autobus, così da prendere le generalità e regolarizzare la posizione. Ma a quel punto l'uomo ha iniziato a sferrare una serie di pugni al volto e al corpo del dipendente, che è stato costretto a chiedere l'aiuto delle forze dell'ordine. I poliziotti hanno bloccato l'aggressore, mentre il 118 ha trasportato il controllore in ospedale.

Roma, bambino dimentica il tablet sul bus: autisti fanno una colletta per ricomprarlo

LA NOTA DELL'ATACLa società del trasporto pubblico della Capitale critica quanto accaduto. « Atac - prosegue la nota - nell'esprimere solidarietà al dipendente aggredito, stigmatizza con forza questo atto di violenza compiuto ai danni del personale mentre svolge il suo ruolo di servizio pubblico e invita nuovamente tutti i clienti al rispetto di chi, col proprio lavoro, consente il funzionamento di un servizio essenziale garantendo il diritto alla mobilità».

Atac in affanno, più linee ai privati: pronto il bando per il 2022

LE REAZIONI - Sull'episodio si espriime anche il primo cittadino di Roma. «Solidarietà al controllore Atac che ieri è stato aggredito da un passeggero trovato senza biglietto – scrive in un tweet la sindaca di Roma Virginia Raggi –. Un episodio di violenza inaccettabile. Ringrazio forze dell’ordine per intervento. Invito tutti al rispetto delle regole e di chi, ogni giorno, garantisce un servizio alla città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA