«Ti brucio la macchina». Stalker terrorizza compagna. Arrestato romano di 45 anni

Sabato 11 Aprile 2020

«Ti brucio la macchina». Minacce, insulti, urla, le ha anche tirato addosso una pizza. Ha prima citofonato alla compagna, minacciando di incendiarle l'auto, poi l'aggressione. E quando sono arrivati i poliziotti sul posto chiamati dalla vittima, si è scagliato contro di loro. E' finito in manette un romano di 45 anni del quartiere Gianicolense. 

E' accaduto ieri sera, in via Antonio Toscani, nel quartiere Gianicolense. Sul posto, ad intervenire, gli agenti della Polizia di Stato del Reparto volanti, che hanno trovato l'uomo ancora davanti al portone, mentre citofonava insistentemente, minacciando la donna. Alla richiesta dei poliziotti, l'uomo, T.M. romano di 45 anni, con vari precedenti, si è rifiutato di fornire i documenti e si è scagliato contro di loro. Con non poca difficoltà gli agenti, sono riusciti a bloccarlo e a farlo salire sull'auto di servizio mentre questo continuava a dimenarsi, sferrando calci contro la paratia divisoria dei sedili posteriori e contro lo sportello posteriore del veicolo.

La vittima ha raccontato, poi, di convivere con l'uomo da circa un anno e che già nell'agosto scorso, durante una lite, questo l'aveva afferrata al collo tentando di strangolarla. In quella occasione la vittima non aveva avuto il coraggio di presentare denuncia contro il suo aggressore. Ieri sera, durante una lite scaturita per futili motivi, questo le aveva tirato contro una pizza appena acquistata dicendo alla donna di volerla lasciare. Poi ha iniziato a spintonare compagna che a quel punto, spaventata, ha telefonato alle forze dell'ordine. T.M. è stato arrestato e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento ai beni dello Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA