«Non sopporto più mia moglie, portatemi in carcere»: uomo ai domiciliari a Roma si fa arrestare dai carabinieri

L'uomo, 30 anni, è stato "accontentato" dai militari e arrestato

«Non sopporto più mia moglie, portatemi in carcere»: uomo ai domiciliari a Roma si fa arrestare dai carabinieri
2 Minuti di Lettura
Domenica 24 Ottobre 2021, 10:25

«Non la sopporto più, meglio la galera». Una storia da film, ma vera. Dagli arresti domiciliari vuole andare in carcere e si presenta nella caserma dei carabinieri. Il militare di servizio alla caserma della Tenenza Carabinieri di Guidonia Montecelio, nella serata di ieri, ha creduto, per un attimo, di essere vittima di uno scherzo, quando un albanese di 30 anni, già conosciuto poiché agli arresti domiciliari per pregressi reati, si era appena presentato in caserma chiedendo di poter essere accompagnato in carcere.

Il figlio fa arrestare il padre: «Vuole uccidere mamma»

Roma, si barrica in casa con i figli e li minaccia con un coltello: «Via o li uccido»

Il 30enne ha spiegato ai militari di non essere più in grado di reggere la convivenza forzata con la moglie e, quindi, esasperato dalla situazione, ha preferito evadere presentandosi spontaneamente dai carabinieri per chiedere di scontare la sua pena dietro alle sbarre. I militari lo hanno arrestato con l'accusa di evasione, e l'autorità giudiziaria, informata sulla situazione, ha disposto il trasferimento in carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA