Ariccia, ecco i candidati sindaco per le elezioni di settembre ma è lite nel Centrosinistra

Martedì 23 Giugno 2020 di Enrico Valentini
Due dei consiglieri comunali di Ariccia che si sono dimessi nei giorni scorsi
Con l’arrivo del commissario prefettizio, ad Ariccia si profilano gli schieramenti in corsa per il rinnovo del consiglio comunale e l’elezione del sindaco il il 20 e 21 settembre. Il Comune fino al voto verrà guidato da Giovanni Borrelli, 47 anni, laureato in Giurisprudenza, nominato dalla Prefettura di Roma, già impegnato negli ultimi anni a supplire all’amministrazione di alcune popolose città della provincia come Ciampino, Colleferro e Guidonia. L’insediamento del commissariato è stato accompagnato dall’ufficializzazione dei vari candidati a sindaco e degli schieramenti collegati. Il centrodestra ha trovato già il suo assetto convergendo sul nome di Gianluca Staccoli, 51 anni, imprenditore laureato in Economia e commercio, già presidente del Consiglio nell’ultima amministrazione e più volte consigliere comunale negli ultimi trent’anni. Staccoli è sostenuto dalla Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e quattro liste civiche.
Fatica ancora a trovare la quadra, invece, il centrosinistra, dopo che il Pd ha indicato come candidato sindaco Franz Cianfanelli, 47 anni, ragioniere commercialista e più volte consigliere comunale. La scelta di Cianfanelli non è stata accettata di buon grado da alcuni colleghi di partito, tra cui il precedente candidato Mauro Serra Bellini, che hanno parlato di decisioni non concertate e calate dall’alto. Non appoggerà il candidato Pd, Emilio Cianfanelli, di Italia Viva, più volte primo cittadino di Ariccia. È possibile che la “fronda” porti alla costituzione di un’altra coalizione di riferimento nel centrosinistra.
Corre da solo, invece, il Movimento 5 Stelle, che già da marzo ha presentato il suo uomo di punta: Simone Aglietti, imprenditore quarantenne alla prima corsa elettorale. Sul fronte delle liste civiche, che avevano trionfato alle ultime amministrative, è molto probabile che Enrico Indiati, 51 anni, già vicesindaco, nelle ultime tornate elettorali il più votato tra i consiglieri, sia il candidato delle liste SiAmo Ariccia e AricciAttiva: la riserva degli esponenti di punta dei movimenti cittadini dovrebbe essere sciolta entro la prossima settimana. © RIPRODUZIONE RISERVATA