ROMA

Roma, l'App che salva il cibo e tutela l'ambiente: in un anno recuperati 150mila chili di pane, pizza, sushi e verdure

Sabato 26 Settembre 2020 di Camilla Mozzetti

Cibo salvato e non sprecato per ben 150mila chili, l'equivalente di circa 58 statue del Marco Aurelio. Sono questi i risultati raggiunti in un anno nella Capitale da "Too good to go", l'app per smart-phone contro gli sprechi alimentari. L'applicazione, che ha da poco festeggiato il suo primo anno, permette infatti a ristoratori e commercianti di proporre ogni giorno le "magic box", ovvero delle "bag” con una selezione a sorpresa di prodotti e piatti freschi, rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

Gli utenti possono prenotarla tramite app e poi ritirarla al punto vendita nella fascia oraria specificata - generalmente poco prima della chiusura - evitando i momenti di massima affluenza. Il pagamento avviene direttamente in app, garantendo il rispetto del distanziamento sociale ed evitando lo scambio di cartamoneta. Benefici anche sul fronte dell'ambiente perché l'app consente di ridurre lo spreco alimentare e di conseguenza le emissioni di gas serra. In questo modo i cittadini di Roma hanno evitato di emettere in atmosfera 375 tonnellate di Co2, pari a 74 giri del mondo in aereo, 1.095 voli "Roma-Londra" e 342 "Roma-New York".

I negozi aderenti a "Too good to go" nella Capitale sono oltre 650, distribuiti in maniera omogenea su tutto il territorio, mentre le "magic box" più amate sono quelle di sushi: i ristoranti e i punti vendita dedicati al cibo giapponese hanno infatti salvato nell’arco di un anno più di 7.000 pasti, soprattutto nella zona di Prati e Roma Nord. Sul podio anche le box di pizzerie al taglio (quasi 7.000) e panifici (più di 6.500 "magic box"), le preferite a Roma Sud e Roma Est

© RIPRODUZIONE RISERVATA