ROMA

Poco personale al Tribunale di Roma, il ministro Bonafede: «Già arrivati 66 assistenti, presto altre unità»

Mercoledì 12 Febbraio 2020
«Il Tribunale di Roma beneficerà degli sforzi fatti» in termini di assunzioni «ma intanto possiamo affermare che rispetto alle ultime segnalazioni del 23 gennaio scorso, le attività di reclutamento del ministero sono andate avanti». Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, è intervenuto alla Camera rispondendo ad un'interrogazione sulle iniziative mirate a superare il problema della carenza di personale, in primo luogo di ruolo amministrativo, presso il Tribunale di Roma. Situazione che ha spinto il presidente del Tribunale, nei giorni scorsi, a ridurre l'orario di servizio delle cancellerie. «Mi preme evidenziare che lo scorso 3 febbraio hanno preso possesso 66 assistenti giudiziari nell'intero distretto, di cui 23 solo al tribunale di Roma. Inoltre, altre unità saranno destinate al distretto di Roma: 12 ausiliari, di cui 5 al tribunale; 98 operatori giudiziari, di cui 64 al Tribunale; e 18 conducenti di automezzi». Parlando sempre del tribunale della Capitale, Bonafede ha aggiunto: «Sono a conoscenza e condivido le preoccupazioni sulle criticità di questo ufficio giudiziario. Il ministero è al lavoro già da tempo per le misure necessarie a farvi fronte. Segnalo, in virtù di una rinnovata politica di investimenti sulle risorse, in controtendenza rispetto al passato, che nel 2019 è stato fatto uno sforzo senza precedenti in termini di assunzioni di personale amministrativo e della magistratura».

«Contestualmente, le politiche assunzionali effettuate nel 2019 hanno interessato anche il personale amministrativo con l'autorizzazione all'assunzione di 2.903 unità anche in deroga al turnover ed anche con lo stanziamento dei fondi per la complessiva pianificazione del reclutamento con di personale non dirigenziale pari ad 8756 unità nel triennio 2019-2021». «Per quanto riguarda invece la magistratura si prevede la distribuzione di 600 nuove unita magistrati. Questa iniezione di risorse ha permesso nel corso dell'anno l'ulteriore scorrimento, in merito al personale amministrativo, della graduatoria del concorso per 800 posti di assistente giudiziario con l'assunzione di 635 unità a cui si aggiungeranno 489 idonei già convocati per la scelta della sede, a cui va aggiunta l'assunzione di 616 operatori giudiziari e altri 2309 funzionari mediante l'espletamento della procedura», ha concluso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi