Roma, Trastevere omaggia Alberto Sordi: «17 anni senza te... pare un secolo»

Lunedì 24 Febbraio 2020
La corona per Alberto Sordi a Trastevere
Trastevere ha voluto omaggiare l'indimenticabile Alberto Sordi a diciassette anni dalla sua morte. Così, ieri, i trasteverini doc hanno posto una corona di fiori sotto la targa che sta davanti a quella che era stata la sua abitazione nel cuore dell'allora popolarissimo rione. «Diciassette anni senza te... pare una vita. La tua Trastevere», la scritta rossa su nastro dorato lasciata in suo ricordo. L'Albertone nazionale aveva vissuto per la maggior parte dei suoi anni nella grande villa di piazza Numa Pompilio, però è a Trastevere che era nato, in via di San Cosimato 7, in un palazzo di fronte al civico 12 che ora non c’è più. In quella casa l'attore venne alla luce il 15 giugno del 1920 e passò la sua infanzia prima che l'edificio fosse demolita per fare spazio al palazzo delle Congregazioni. Di quel tempo Sordi amava ricordare che allora Trastevere era «un’ isola felice piena di calore», con «la tipica atmosfera di un paese». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi