Albano, guida ubriaco e semina il panico tra i passanti: denunciato, auto sequestrata

Martedì 11 Febbraio 2020
1
L'uomo fermato dalla polizia locale

Al limite del coma etilico ha seminato il panico con la sua auto, una vecchia Toyota Yaris, nel primo pomeriggio di ieri su via Uccelliera e via del Miralago, la parte alta boschiva, tra i comuni di Ariccia e Albano, guidando per diversi chilometri. Intorno alle 16 un uomo sotto choc che aveva evitato per miracolo la macchina del 40enne che procedeva a zig zag, ha fermato una pattuglia della Polizia locale, con a bordo il comandante Mauro Masnaghetti e la vice comandante Cristina Toti indicando la situazione. L'autoradio della Municipale di Albano si è precipitata  a sirene spiegate, e ha trovato l'uomo in stato di alterazione psicofisica, con la parte anteriore  della macchina distrutta dagli urti contro alcuni muretti di recinzione stradale e con una gomma scoppiata. A questo punto sono scattati i controlli, con il precursore alcoltest e poi con l'etilometro in dotazione alla seconda pattuglia giunta sul posto.
 

 

L'uomo è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, gli è stata tolta la patente e sequestrata la macchina. Aveva un tasso alcolemico nel sangue di 2,69, sfiorando il coma etilico. Aveva passato il pomeriggio a bere in alcuni locali della zona e poi si era messo alla guida seminando il panico tra gli automobilisti, che vedendolo guidare a zig zag, hanno cercato di evitarlo con manovre spericolate, prima dell'arrivo degli agenti che lo hanno fermato. L'uomo un 40enne di Rocca di Papa, non è nuovo a queste intemperanze, è rimasto anche contuso alla testa dagli urti continui contro il parabrezza della sua auto durante gli sbandamenti, che aveva avuto alla guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA