Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, i farmaci “volano”: partito da Fiumicino il primo drone per la consegna di medicinali e organi

A illustrare il progetto, che parte in via sperimentazione, è stato il Governatore Nicola Zingaretti

Il drone spicca il volo all'aeroporto di Fiumicino
di Mirko Polisano
3 Minuti di Lettura
Martedì 5 Luglio 2022, 11:58 - Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 09:05

Organi, plasma e medicine consegnati in tempi record attraverso i droni. È stato presentato questa mattina all'aeroporto "Leonardo Da Vinci" di Fiumicino il protocollo d’intesa tra la Regione Lazio e l’Ente Nazionale Aviazione Civile (Enac) per la promozione della Mobilità Aerea Avanzata (AAM), ovvero l’uso dei droni per il trasporto di organi, plasma e farmaci che nel Lazio - prima regione in Italia - non saranno più consegnati solo grazie ad ambulanze ed elicotteri. 

A illustrare il progetto, che parte in via sperimentazione, è stato il Governatore Nicola Zingaretti:  «In un luogo simbolico della lotta al Covid, che ha fatto scuola grazie alla lungimiranza di Adr, ha fatto scuola in tutta Italia - ha sottolineato il presidente della Regione - ci rivediamo per un protocollo importante, che apre una nuova stagione d'innovazione attraverso i droni per il trasporto farmaci, tra Enac e Regione. Comporterà una grande riduzione di spesa pubblica, aumentando in sicurezza la qualità dei servizi rispetto al trasporto in gomma e più efficienza. Ô come l'apertura di un nuovo cantiere d'innovazione accanto al digitale. Solo nel Lazio nel 2021abbiamo avuto 316 trapianti di organi. Nel campo del biomedicale è un salto in avanti. Prendiamo un'innovazione e la mettiamo al servizio del diritto alla salute».

Covid, a Roma è allarme scuola. I presidi: «Aule senza aerazione, rischio cluster alla ripresa»

«La tecnologia che consentirà di trasportare organi e medicinali con un drone - ha detto Ivan Bassato, Business unit aviation di Aeroporti di Roma - sarà in grado di azzerare le emissioni nell'ambiente. Fiumicino oggi dà il benvenuto nel futuro prossimo presentando tecnologie che sono già mature,orientate al bene della comunità, alla salute, che tengono conto della sostenibilità ambientale. Siamo in un luogo simbolico, nel tendone che ha ospitato la campagna vaccini anti Covid, il primo hub vaccinale in Italia, con 100mila dosi. Spicca sul fronte delle nuove tecnologie la partnership tra Adr e gruppo Leonardo. Attiveremo oggi anche la SendBox di Fiumicino per testare tutte le nuove tecnologie ed è partita la costruzione anche del primo vertiporto in Italia, ed avremo servizi di nuova generazione molto presto».  

All'evento hanno preso parte l'Ad di Enac, Pierluigi Di Palma, Laurent Sissmann, Senior Vice President - Unmanned Systems del Gruppo Leonardo ed Esterino Montino, sindaco del Comune di Fiumicino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA