ROMA

Roma, Acilia blindata contro lo spaccio

Domenica 9 Febbraio 2020 di Mirko Polisano
Un quartiere blindato da giorni. Acilia è una zona sorvegliata speciale dove proseguono ad «alto impatto» i controlli dei carabinieri del Gruppo Ostia. Non c’è tregua per pusher e mercanti di droga: la guerra contro lo spaccio di sostanze stupefacenti i carabinieri del Lido la combattono metro per metro, come ha avuto modo di apprezzare il prefetto di Roma Gerarda Pantalone nel corso dell’ultimo tavolo sulla sicurezza convocato nel X Municipio. Oltre 80 uomini in campo e territorio perlustrato palmo a palmo con massima concentrazione nelle zone a rischio e nei fortini della droga: piazza Segantini a San Giorgio e i “Lotti” di viale Vasco de Gama a Ostia. Tre le persone finite in manette. Due nei palazzoni popolari del Lido, tra i principali “poli” di spaccio. Qui i militari hanno arrestato due pusher. Vendevano droga a minorenni: sono stati tradotti in carcere. 
 
In contemporanea, le gazzelle del 112 sono arrivate ad Acilia. Nel corso di un altro servizio antidroga, sempre i carabinieri del Gruppo Ostia hanno fermato ed arrestato a Vitinia un giovane di 24 anni. I militari, dopo avere notato dall’interno dell’abitazione dell’uomo un insolito andirivieni di persone, fra le quali alcune già note come clienti di stupefacenti, hanno deciso di irrompere nell’appartamento per effettuarvi una perquisizione. L’attività ha avuto esito positivo, consentendo il rinvenimento ed il successivo sequestro di oltre un etto di marijuana, del materiale occorrente per la pesa ed il confezionamento della droga e della somma contante di quasi 500 euro, provento dell’attività illecita di spaccio. Il pusher è stato immediatamente arrestato e posto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

A Ostia, i carabinieri impegnati, unitamente ai militari del 66° Reggimento di fanteria aeromobile “Trieste”, nei servizi dell’operazione “Strade Sicure”, hanno fermato e sottoposto a controllo un 20enne romano mentre transitava nei pressi della stazione metropolitana di Stella Polare. Il giovane, all’atto del controllo, è risultato gravato dalla misura degli arresti domiciliari con permesso di assentarsi - nell’arco mattutino - per recarsi al lavoro. I tempestivi accertamenti effettuati dai Carabinieri hanno consentito di accertare che il malfattore non era al momento impegnato in alcuna attività lavorativa e che stava, quindi, violando la misura comminatagli; il giovane è stato quindi denunciato.
 
I controlli «ad alto impatto» proseguiranno nei prossimi giorni su tutto il litorale. La stretta, voluta dal Ministero dell’Interno, all’indomani dell’emergenza criminalità a Ostia prosegue senza soluzione di continuità. I carabinieri del Gruppo Ostia hanno in programma interventi mirati: «operazioni chirurgiche» per contrastare il business della droga.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma