Roma, ottantenne affetta da demenza violentata in casa di riposo: arrestato operatore

Lunedì 18 Marzo 2019
2
Ha abusato sessualmente di una donna di 84 anni affetta da demenza senile e ricoverata in una casa di riposo: è la scoperta choc fatta dai carabinieri di Ostia che hanno arrestato un operatore della struttura.
L'anziana, ospite di una casa di riposo dell'Infernetto, seppur in modo confuso, durante l'ultima visita del figlio ha trovato la forza di raccontare in maniera vaga e disordinata per via della malattia che l'ha colpita, di aver subito costrizioni di natura sessuale all'interno della struttura.

Sconvolto da quanto appena saputo dalla mamma, l'uomo è andato immediatamente alla vicina stazione dei carabinieri per raccontare la terribile storia appena sentita dalla voce della madre. Sono partite le indagini sotto la direzione dal sostituto procuratore della Repubblica di Roma, Gabriella Fazi. E le telecamere nascoste, come fanno sapere i carabinieri, non hanno che confermato gli abusi sessuali sulla donna da parte di un operatore della casa di riposo. Come emerso, l'uomo si introduceva di notte nella sua stanza, approfittando di lei. Il 61enne cileno, una sorta di
tutto fare, è stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, dovendo rispondere del reato di «violenza sessuale continuata e aggravata». Ora si trova nel carcere di Rebibbia. Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma