Bracciano, controlli in negozi e circoli velici: arresti e denunce per irregolarità e spaccio

Lunedì 22 Aprile 2019
Controlli dei carabinieri sul lago di Bracciano
Spaccio, riciclaggio, abusivismo, armi illegali: è lunga la lista di reati che hanno portatio all'arresto di due persone e alla denuncia di altre sette. I primi a dintervenire sono stati i carabinieri della compagnia di Bracciano, anche con l'impiego di carabinieri giunti dalle compagnie di Monterotondo e Cassia, al fine di intensificare la presenza e la percezione di sicurezza durante il fine settimana. Due persone sono finite in manette mentre altre sette sono state denunciate a piede libero e cinque sono state segnalate all'Ufficio territoriale del governo per abituale assunzione di droga. Nello specifico, i militari della stazione di Campagnano hanno rintracciato e arrestato un  italiano per spaccio di stupefacenti e riciclaggio. A Riano, invece, i militari hanno arrestato un 50enne italiano, già agli arresti domiciliari, per aver violato le prescrizioni imposte.
Con il supporto dei Nas sono state elevate contravvenzioni per un ammontare totale di circa euro 1.500 ad una frutteria di Trevignano Romano, dove sono state riscontrate difformità con riferimento alla rintracciabilità di alcuni alimenti. Ancora a Trevignano Romano i carabinieri della stazione e dell'Unità navale di Bracciano hanno denunciato il proprietario di un centro velico per abusivismo edilizio: aveva realizzato tre fabbricati in area sottoposta a vincolo paesaggistico senza alcuna autorizzazione. Nel corso dei controlli stradali, i carabinieri hanno denunciato tre cittadini italiani per ricettazione di due mezzi agricoli con telaio palesemente contraffatto. Inoltre un 30enne albanese e un 19enne italiano sono stati denunciati per porto di oggetti atti ad offendere: avevano una mazza da baseball e un coltello. Infine un giovane italiano è stato denunciato per guida in stato di ebrezza. Sono cinque gli automobilisti trovati in possesso di hashish. Oltre alle sanzioni per loro è scattata anche la sospensione della patente di guida.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma