Serena Greco, morta sulla Nomentana. Il gup rifiuta patteggiamento a 2 anni​ per Cristian Lucerna: «Pena non congrua»

Madre di due bambini, ha perso la vita in un incidente su via Nomentana nell'ottobre di due anni fa mentre viaggiava sul suo scooter

Serena Greco, morta in un incidente sulla Nomentana: il gup rifiuta patteggiamento a 2 anni per Cristian Lucerna accusato di omicidio stradale
2 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 15:47 - Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 11:44

È stata respinta dal gup di Roma la richiesta di patteggiamento a due anni per Cristian Lucerna accusato di omicidio stradale per la morte di Serena Greco la donna di 38 anni, madre di due bambini, che ha perso la vita in un incidente su via Nomentana nell'ottobre di due anni fa mentre viaggiava sul suo scooter.

Serena Greco, morta sulla Nomentana: l'udienza

Il giudice nell'udienza che si è celebrata questa mattina a piazzale Clodio non ha ritenuto congrua la pena e ha rinviato l'udienza al 13 dicembre, un termine per consentire alla difesa dell'imputato di valutare un rito alternativo. Nel procedimento oltre a Lucerna, che viaggiava a bordo di una moto, è indagato anche un altro uomo, che era alla guida di un'auto coinvolta nell'incidente, per il quale si procede separatamente. 

Il marito: «Mi sembra il minimo»

«Mi sembra il minimo - ha detto Alessandro D'Agostino, vedovo di Serena Greco, e maestro della nazionale di scherma, rappresentato dall'avvocato Alessandro De Federicis insieme  al collega Giancinto Lupia, commentando la decisione del gup di respingere la richiesta di patteggiamento - Ora spero che ci sia giustizia per un fatto così grave e che la pena sia adeguata»

© RIPRODUZIONE RISERVATA