Velletri, fatte brillare bombe della Seconda Guerra Mondiale

Giovedì 24 Marzo 2016

Da circa un anno il vasto territorio rurale di Velletri è oggetto di un'accurata bonifica delle bombe e delle mine antiuomo della seconda Guerra Mondiale affiorate durante lavori di scavi edili e movimento terra. Negli scorsi mesi i carabinieri della stazione locale sono dovuti intervenire moltissime volte per ordigni perfettamente integri ritrovati da contadini e lavoratori nelle campagne, tra le vigne e nei cantieri edili della zona.

In mezzo a un vigneto della via Cisternense qualche mese fa' sono state rinvenute decine di mine antiuomo di fabbricazione americana, mentre ieri in un terreno su via dei Laghi è stata la volta di un centinaio di bombe da fucile. Tutto materiale perfettamente integro, carico di tritolo e polvere da sparo e con le spolette ancora inserite. Così i carabinieri, insieme ai soldati del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma, specialisti artificieri e in bonifica bombe, sono intervenuti per trasportare altrove gli ordigni bellici per farli brillare in una zona adeguata in piena sicurezza ai vasti Pratoni del Vivaro. La zona in questione dove sono stati rinvenuti i residuati di guerra è stata protagonista nel 1944 di sanguinosi scontri tra le Forze Alleate Americane contro l'Esercito tedesco dopo lo sbarco di Anzio e l'avanzata verso Roma.

Ultimo aggiornamento: 25 Marzo, 14:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA