Termosifoni accesi da oggi a Roma, ecco la nuova ordinanza: riscaldamento in funzione per 4 ore al giorno

Da oggi si accendono le caldaie per un massimo di quattro ore al giorno, tra le 5 del mattino e le 23 di ciascun giorno

Termosifoni accesi da oggi a Roma, ecco la nuova ordinanza: riscaldamento in funzione per 4 ore al giorno
di Giampiero Valenza
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Novembre 2022, 06:58 - Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 15:25

Si battono i denti per il troppo freddo. E si tireranno fuori cappotti sempre più pesanti e sciarpette. Per questo il Campidoglio ha deciso: da oggi si potranno accendere i termosifoni a causa del brusco calo delle temperature. Ma attenzione: sarà possibile solo per quattro ore al giorno, almeno fino al 21, quando si seguiranno le indicazioni che il sindaco Roberto Gualtieri aveva stabilito con un'ordinanza firmata lo scorso 4 novembre. Con questa rettifica le caldaie possono riprendere a funzionare prima del previsto. L'ondata di acqua e pioggia sta arrivando nella Regione: nel Lazio oggi c'è un' allerta meteo gialla per temporali che inizieranno dal mattino e per le successive 12 ore. Le minime in città arriveranno anche a 7 °C.


LE DISPOSIZIONI
Tutte le città italiane si trovano in diverse zone climatiche: Roma è nella D ( come Firenze, Genova e Salerno). Ebbene, lo scorso anno il Governo aveva disposto un periodo dell'accensione dei riscaldamenti dal primo novembre al 15 aprile per un totale di 12 ore. Per quest'inverno, a causa dei rincari e della crisi energetica, il Ministero della Transizione ecologica aveva stabilito per la Capitale un taglio di un'ora (arrivando, di fatto, a un massimo 11 ore di accensione giornaliera) dall'8 novembre al 7 aprile. Con l'ordinanza del 4 novembre, invece, il sindaco Gualtieri aveva imposto un ulteriore taglio di un'ora (raggiungendo le 10 ore massime quotidiane) e un calendario di accensione dal 21 novembre al 31 marzo. La temperatura viene ridotta di 1°C: 17 gradi (più due di tolleranza) per le attività industriali e artigianali e 19 gradi (anche in questo caso, più due di tolleranza) per le case. Ora, però, il parziale retrofront.

 


COSA CAMBIA
Da oggi si accendono le caldaie per un massimo di quattro ore al giorno, tra le 5 del mattino e le 23 di ciascun giorno. Una modifica che durerà giusto una settimana. «Continuando a raccomandare ai cittadini un uso consapevole e responsabile del riscaldamento privato, con questo provvedimento di accensione degli impianti intendiamo dare una adeguata risposta alle necessità delle persone più fragili e alle esigenze del settore turistico-alberghiero, e più in generale delle tante imprese e attività produttive che operano nella Capitale», commenta l'assessora all'Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale, Sabrina Alfonsi.


IL FAI DA TE
Come raccontato ieri dal Messaggero a Roma c'è una corsa a soluzioni alternative per il riscaldamento, come stufette, bombole di gas, termocoperte. Ma con le condotte sbagliate (come le ricariche dei serbatoi di gpl al distributore di carburanti), aumenta il rischio di incidenti domestici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA