Roma, due indiani sorpresi con nove chili di bulbi di oppio

I carabinieri della Stazione di Lavinio hanno arrestato due cittadini indiani, di 24 e 37 anni, mentre trasportavano circa 9 chili di bulbi di papavero da oppio essiccati e circa 2.200 pasticche di «Spas-Primevon», un farmaco antidolorifico - illegalmente importato in Italia - che contiene oppioide sintetico. La scorsa notte, i due uomini sono stati notati a piedi, con due grossi borsoni in tela tra le mani, all'altezza della stazione ferroviaria di Lavinio, dai militari che identificati come persone sospette, li hanno pedinati. Giunti nei pressi di Via di Valle Schioia sono stati bloccati e poi perquisiti. Nei borsoni sono stati rinvenuti i 9 chili di bulbi e le pasticche.

Dalle prime analisi, i soli bulbi avrebbero fruttato quasi 500 dosi di sostanza stupefacente a base di morfina. La droga era suddivisa in 90 buste sigillate, di circa 100 grammi l'una, pronta per essere immessi sul mercato. Il papavero da oppio, svuotato del liquido e dei semi, trattiene delle tracce di sostanza stupefacente. Una volta essiccata, ogni capsula - del peso di qualche grammo - contiene una piccola dose di morfina, che può essere assunta masticando il bulbo, triturandolo e fumandolo, oppure preparando degli infusi.

È una tipologia di droga che produce effetti simili a quelli della morfina e dell'eroina, ed è particolarmente in voga fra i cittadini extracomunitari, i quali spesso - per amplificarne gli effetti - assumono contemporaneamente anche le pasticche di «Spas-Primevon». Per i Carabinieri di Lavinio si tratta del secondo sequestro di bulbi di papavero. Lo scorso aprile, infatti, gli stessi militari avevano rinvenuto altri 25 kg di bulbi. Dopo l'arresto i due sono stati trasferiti nel carcere di Velletri, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Sabato 17 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-22 15:10:01
Sono scappati dalla terribile guerra indiana che da decenni dilania il paese. Era, quindi, giusto accoglierli.
QUICKMAP