Anzio, pitbull semina il panico in strada, azzanna una donna che fa jogging e un vigile: rinchiuso in canile

E' stato rinchiuso nel canile della Asl il pitbull che nei giorni scorsi ha creato il panico in centro ad Anzio, arrivato ad aggredire una donna che faceva jogging sulla spiaggia e un agente della Polizia locale che cercava di fermarlo in un parco pubblico. La presenza del cane, libero e aggressivo, nei giardini comunali di Villa Adele che ospitano anche un'area giochi per i bambini, aveva creato diversi disagi, la polizia locale diretta dal comandante Sergio Ierace era dovuta intervenire diverse volte.  In due casi aveva aggredito due ragazzini che giocavano mordendoli alle braccia. Il sindaco Luciano Bruschini ha così firmato un'ordinanza a tutela dell'incolumità dei cittadini. Ieri la Municipale e il servizio veterinario della Asl hanno quindi catturato il cane che è stato trasferito al canile di Pomezia.

Billy, questo il nome del pitbull, non era un randagio, era regolarmente denunciato, con microchip, di proprietà di una giovane ragazza romena che per lunghi periodi lo lasciava alla sorella minorenne . Invece di tenerlo sotto controllo, quest'ultima lo lasciava spesso libero di scorrazzare in città e senza museruola. Tanto che nelle ultime settimane, per ben quattro volte, a seguito delle segnalazioni dei cittadini e la denuncia della donna azzannata, la proprietaria era stata diffidata dalla Polizia Locale a tenere sotto controllo il cane. Ma tutti i richiami sono stati inascoltati fino alla decisione del sindaco di firmare l'ordinanza, per Billy si sono aperte le porte della gabbia del canile. La proprietaria è stata denunciata per la mancata sorveglianza del cane considerato aggressivo. (Foto Luciano Sciurba)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

´╗┐Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani