Allarme a Bracciano, rubati 3 cavalli: dall'inizio dell'anno ottanta furti

Domenica 9 Settembre 2018
Capi di bestiame rubati a ripetizione e allevatori in allarme nell'area di Bracciano. L'ultimo furto è della scorsa notte quando sono stati rubati 3 cavalli a un veterinario. Ma dall'inizio dell'anno sono oltre ottanta i capi rubati in zona, tanto che molti pensano che in zona sia stato allestito un macello clandestino. Un allevatore della zona si è visto rubare in una sola notte 13 cavalli. Sotto tre in particolare le aree prese di mira:  Castel Giuliano, le campagne verso Manziana, l'area del Sambuco ma i ladri colpiscono in tutto il territorio di Bracciano.

Ai carabinieri sono state presentate diverse denunce. I malviventi agiscono in genere nel corso della notte tra le tre e le quattro, preferibilmente di venerdì. I cavalli rubati sono per lo più mezzosangue. Non mancano quelli di razza tolfetana. Anche le vacche, da quanto si è appreso, sono di razza maremmana. Alcuni dei cavalli hanno il microchip in linea con la più recente normativa in materia. Molto probabile che si avvalgano di basisti in grado di segnalare le «prede» migliori, gli spostamenti degli allevatori, i percorsi da seguire. Non è la prima volta che il territorio viene fatto oggetto di abigeato. 
Ultimo aggiornamento: 16:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lo squillo di Vasco

di Marco Molendini