“L'ora di storia” al Maxxi: 5 incontri per approfondire i grandi eventi del passato

Giovedì 5 Marzo 2015 di Alessandro Di Liegro
Studiare la storia serve a prevedere il futuro, diceva Confucio, così come Polibio intendeva la coscienza del passato come il più sicuro mezzo di farsi migliori. "L'Ora di Storia" vuole far diventare l'auditorium del Museo Maxxi di via Guido Reni una grande aula scolastica in cui indagare in maniera approfondita il percorso fra i due conflitti mondiali e le guerre successive fino ad arrivare al XXI secolo.



Cinque gli incontri della rassegna, con altrettanti storici, docenti universitari, giornalisti e psicoanalisti, in occasione della mostra "Architettura in Uniforme" a cura di Jean Louis Cohen, aperta fino al 3 Maggio 2015. Il primo dei cinque appuntamenti, che si avrà venerdì 6 marzo alle ore 17.30, vedrà protagonista il giornalista e storico Paolo Mieli con un seminario su come la Prima Guerra Mondiale abbia cambiato la storia del Novecento. Il presidente di Rcs Libri ed editorialista della trasmissione "Correva l'anno", racconterà di come l'attentato a Francesco Ferdinando fu sì la scintilla esplosiva del conflitto, ma non la sua principale causa scatenante.



I DIBATTITI

Gli incontri andranno avanti 22 Aprile: dopo il primo appuntamento presentato da Paolo Mieli, venerdì 20 marzo sarà la volta del direttore de Il Venerdì di Repubblica, Attilio Giordano, che insieme agli psicoanalisti Luigi Zoja e Stefano Carta parlerà di come la paranoia collettiva possa far scaturire conflitti, contagiando addirittura le masse. Zoja è, fra l'altro, autore del libro Paranoia. La follia che fa la storia, edito da Bollati Boringhieri. Venerdì 3 Aprile, lo storico Giovanni Sabbatucci farà un'excursus lungo tutta la Seconda Guerra Mondiale e sulle sue ripercussioni sulla contemporaneità. Lucio Caracciolo, direttore di Limes, mercoledì 15 Aprile, parlerà dei conflitti contemporanei, analizzando le aree nel Mondo dove si combatte e le cause che hanno portato agli inizi delle guerre: «Oggi le guerre non scoppiano più né si dilatano ma sono i cicli di tensione che si sviluppano nel tempo in determinate aree del pianeta».



Nell'ultimo incontro, previsto per mercoledì 22 Aprile, il professore Alberto Melloni racconterà le guerre di religioni, un tema complesso che affronta una lettura articolata dei conflitti, seguendo la linea delle religioni e delle tradizioni culturali.



"Architettura in Uniforme" è la mostra attualmente in esposizione al MAXXI, di cui "L'Ora di Storia" è attività complementare. Il progetto racconta cosa è successo all'architettura durante il periodo fra il 1939 e il 1945, ed esplora i diversi modi in cui gli architetti sono stati coinvolti e hanno lavorato, in ogni Paese, basandosi su decenni di ricerche d'archivio e sul campo.



Il progetto è a cura di MAXXI Architettura, con un costo d'ingresso alle conferenze di 4 euro, gratuito per i possessori di myMAXXI. Il biglietto della lezione garantirà a un ingresso ridotto al Museo. Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 19:19