Atti osceni davanti ai bimbi nel parco di Roma, condannato a 6 mesi di carcere

Il 60enne ha già precedenti penali, a Torino, sempre per atti osceni

Atti osceni davanti ai bimbi nel parco di Roma, condannato a 6 mesi di carcere
di Erika Chilelli
4 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Agosto 2022, 07:37 - Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 16:34

Ha visto dei bambini fuori dal consultorio in Largo delle Sette Chiese, zona Garbatella. Dopo averli osservati insistentemente, si è abbassato i pantaloni e ha iniziato a toccarsi le parti intime davanti a loro. L'uomo, un sessantenne di origini francesi, è stato arrestato e condannato con rito abbreviato a scontare sei mesi di reclusione.
L'ACCADUTO
I fatti risalgono a due giorni fa: la mattina di martedì. Sono le 11,30 e in un parchetto davanti al consultorio di zona, si sono riunite diverse famiglie con i loro bambini. Un momento di gioco spensierato, turbato dalla presenza di un passante che osservava con occhi vigili l'ambiente circostante. Un comportamento che nessuno ha giudicato particolarmente pericoloso fino a quando i genitori non si sono resi conto che le attenzioni dell'uomo erano rivolte ai piccoli. In pochi istanti l'uomo, che era rimasto guardarli in silenzio, si è abbassato i pantaloni e ha iniziato a toccarsi insistentemente davanti ai bambini che, spaventati, hanno chiesto aiuto ai genitori. I familiari, in collera, hanno chiamato subito le forze dell'ordine e sono riusciti a bloccarlo prima che tentasse la fuga.

Roma, imprenditore romano si spoglia nel parco all'Appio: «C'erano famiglie e bambini». Va a processo

Ad intervenire sul luogo sono stati i carabinieri della stazione Roma Garbatella che hanno raccolto le testimonianze dei genitori e hanno arrestato l'uomo, procedendo alla sua identificazione: si tratta di un 60enne francese da tempo in Italia, ma senza fissa dimora. L'uomo ha già precedenti penali, a Torino, sempre per atti osceni risalenti a qualche anno fa.

Ieri, con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico è stato condotto in aula e ha ammesso tutto così: «Ho visto una ragazza molto carina ed è successo, l'ho fatto». L'arresto dell'uomo è stato convalidato come richiesto dal pubblico ministero Mario Pesci. Il sessantenne, dopo la scelta di proseguire con un rito abbreviato, è stato condannato a scontare sei mesi di reclusione.

Roma, pedofilo arrestato al Pigneto: mandava baci ai bimbi. «Si appostava sempre davanti alla scuola»


I PRECEDENTI
L'episodio è solo l'ultimo avvenuto nella Capitale, nel corso degli ultimi mesi, in cui minori sono oggetto di molestie. Lo scorso 6 giugno un altro maniaco è finito in manette con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico: l'uomo indossava la maschera da Sailor Mercury, protagonista della serie animata Sailor Moon, e si aggirava tra le vie dei Parioli, in particolare, via di Vigna Filonardi e via Ruggero Fauro e, una volta individuate le sue vittime, bambini al parco con la famiglia, si denudava davanti a loro. Fondamentali per la sua identificazione, nel corso delle indagini, sono stati proprio i video girati dai genitori e forniti agli inquirenti. Al momento dell'arresto, avvenuto mentre l'uomo si stava cambiando per entrare in scena, l'indagato aveva nello zaino anche altri travestimenti, tra cui un costume di Spiderman e un abito da cheerleader. Il 30 luglio la polizia del distretto Esquilino ha invece arrestato, sempre per atti osceni in luogo pubblico, un 38enne, tossicodipendente con precedenti analoghi, che ha abbassato i pantaloni ed ha iniziato a toccarsi davanti ad una donna seduta su una panchina in un parco con il figlio di due anni. «Ero con il mio bambino al parco quando quell'uomo si è seduto davanti a noi su una panchina e ha cominciato a masturbarsi. Ho iniziato subito a urlare e sono corsa via», ha riferito la giovane mamma agli agenti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA