Il ritorno a Roma della Formula E: già esauriti i 35mila biglietti

Martedì 2 Aprile 2019
1

Ci sono 35mila biglietti disponibili, 5mila in più dello scorso anno, e sono già esauriti. Il 13 aprile i bolidi elettrici della Formula E sfrecceranno a Roma sul circuito cittadino dell'Eur con molte novità. A partire già dal nome. L'edizione 2019 è il Geox Rome E-Prix perché il gruppo, già title sponsor del team Geox Dragon Racing, diventa naming partner.  Nuovo partner dell'evento è anche Huawei. La gara sarà trasmessa in diretta televisiva in 90 Paesi del Mondo e vedrà la Capitale ospitare 22 piloti di 11 scuderie, dall'Audi alla Bmw, passando per Jaguar e Nissan. «Quest'anno rinnoviamo lo spettacolo della Formula E con grande entusiasmo», dice la sindaca Raggi presentando l'appuntamento con il patron Alejandro Agag. «Siamo orgogliosi di ospitare questo evento sportivo - aggiunge -, intrattenimento puro all'insegna della sostenibilità e dell'innovazione tecnologica. Questa seconda edizione è accompagnata da numerose iniziative, tutte occasioni per sensibilizzare i cittadini sulla mobilità elettrica. Siamo convinti infatti che eventi come quello del 13 aprile siano una grande opportunità per promuovere la mobilità del futuro, a emissioni zero, dal circuito dell'Eur a tutte le strade della Capitale.
 

 

«La Formula E è ormai parte del tessuto culturale e sportivo della città - spiega Agag - In un anno abbiamo compiuto importanti passi avanti in termini di innovazione tecnologica e qualità dei contenuti per il pubblico, con l'obiettivo di regalare agli spettatori una giornata di puro divertimento, velocità e sport». Proprio come lo scorso anno, in cui furono donate alla città alcune colonnine per la ricarica elettrica, anche nel 2019 la Formula E lascerà nella Capitale il segno del suo passaggio, finanziando interventi di potatura e cura del verde nel quartiere dell'Eur. Ma non solo, l'organizzazione donerà 15 decespugliatori al Ministero della Giustizia, da mettere a disposizione del programma di reinserimento sociale dei detenuti. Le macchine, infatti, saranno utilizzate per la cura ordinaria e straordinaria del verde pubblico. E per lo spazio della competizione, almeno sul tracciato della gara, spariranno buche e avvallamenti grazie alla stesura di un tappeto di asfalto fonoassorbente che poi, come lo scorso anno, sarà tolto.

Huawei installerà telecamere di sicurezza nel centro storico e nelle zone della movida di Roma. «Grazie alla collaborazione con Huawei installeremo nuove telecamere a San Lorenzo e Piazza Vittorio, dopo quelle già presenti al Colosseo - sottolinea Raggi -. Sempre più tecnologia perché Roma diventi sempre più una città smart». Le nuove telecamere intelligenti, che saranno in grado di seguire eventuali vandali o autori di reati, saranno direttamente collegate con le forze dell'ordine. Non solo, nel caso in cui nelle immagini comparisse una persona con precedenti, le forze dell'ordine saranno in grado di intervenire sul posto ancora con maggiore tempestività.

Alla presentazione, l'amministratore delegato di Geox Matteo Mascazzini. «Il campionato di Formula E - spiega Geox in una nota - è la più avvincente espressione delle moderne tecnologie al servizio della sostenibilità, del rispetto per l’ambiente e dell'esigenza di benessere del pubblico contemporaneo. Il Geox Rome E-Prix, che appassionerà una platea di più di 35 milioni di telespettatori in tutto il mondo, sarà quindi l'occasione perfetta non solo per evidenziare l'identità italiana di Geox, ma anche per sottolineare l'importanza dell'innovazione tecnologica nelle strategie del marchio, nonché per ribadire la sua attenzione nei confronti di temi finalmente al centro del dibattito internazionale, come il rispetto dell'ambiente e lo sviluppo sostenibile».

A ricordare le tappe collaterale alla gara del 13 l'assessore Daniele Frongia:  «Quest'anno la formula E raddoppia: anche venerdì sarà una grande giornata all'insegna dello sport e dell'intrattenimento con un grande concerto serale, aperta a tutti gratuitamente. Un evento organizzato in collaborazione con il comitato paralimpico. Altra novità la E-Parade, che permetterà a chiunque si presenti con un mezzo eco-sostenibile di provare il brivido di guidare sul circuito di gara.Venti detenuti del progetto 'riscatto per Romà poi puliranno tutte le aree interne ed esterne al tracciato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma