Concerti a Roma: da Dave Burrell a Fabio Concato, passando per i Liftiba fino al Muro del Canto. Gli appuntamenti dal 27 al 31 ottobre 2021

Fabio Concato
di Fabrizio Zampa
11 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Ottobre 2021, 18:56 - Ultimo aggiornamento: 19:57

MERCOLEDI’ 27 OTTOBRE

Jazz/All’Alexanderplatz Ada Montellanico e Michel Godard con “We Tuba”

Da anni la vocalist Ada Montellanico predilige gli ottoni, strumenti per i quali nutre una particolare attrazione e affinità e nella sua nuova avventura musicale sceglie al suo fianco Michel Godard, artista poliedrico e grande sperimentatore, uno dei più importanti e straordinari tubisti e unico in assoluto suonatore di serpentone. Con loro Simone Graziano al pianoforte, Francesco Ponticelli al contrabbasso e Bernardo Guerra alla batteria. In scaletta brani appositamente scritti per questo progetto dai componenti del gruppo in un percorso di ricerca nel quale la narrazione si fonde con l’improvvisazione all’interno di un ensemble dal sound originale e innovativo.

Alexanderplatz,  via Ostia 9, 3387070737, ore 21

Jazz/Il  trio di Karim Blal all’Elegance Cafè

Torna il pianista Karim Blal, in trio con Stefano Nunzi al contrabbasso e Andrea Nunzi alla batteria: vi aspetta un mix di tradizione e innovazione, che si incontrano nel tocco di un musicista di pelle scura e cittadino del mondo. Cresciuto a Roma, Karim si è specializzato al conservatorio di Amsterdam e ora vive, suona e insegna a Parigi.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, ore  21.30

GIOVEDI’ 28 OTTOBRE

Jazz/ Dave Burrell live al Parco della Musica

Ottantun anni compiuti il 10 settembre, americano di Middletown, Ohio, già partner di grandi sassofonisti come Archie Shepp (divise con lui l’esperienza parigina del 1969. incise “Blasé” e lo seguì in trasferta al festival panafricano di Algeri), Pharoah Sanders, Dave Murray e Marion Brown, Dave Burrell è uno dei pianisti e compositori più innovativi sulla scena del jazz statunitense. Ha cominciato frequentando le figure più rappresentative del free, seguendo le tracce di Thelonious Monk e John Coltrane ma anche di Duke Ellington e Jelly Roll Morton, come dire rispettando al cento per cento la grande tradizione. E' stato uno dei musicisti di spicco dell’avanguardia newyorkese degli anni Sessanta, ha alle spalle due dozzine di ottimi album e soprattutto è un poeta: un poeta che celebra e tiene alta la cultura afroamericana e la storia della sua integrazione di uomo e di solista. Stasera è ospite della rassegna Recording Studio, che permette al pubblico dell’Auditorium di  assistere alle registrazioni live dei dischi della Parco della Musica Records. Ve lo potrete godere come solista alle prese con le sue composizioni (vecchie? nuove? difficile dirlo perché è uno che ama sorprendere il pubblico, e lo farà anche nel primo album che registrerà a Roma) o con brani che estrarrà dal suo cappello a cilindro. Serata di classe.

Parco della Musica, viale De Coubertain, Teatro Studio Borgna, auditorium.com,  ore 21

Cantautori/Fabio Concato in quartetto all’Auditorium

E’ sempre un piacere ritrovare Fabio Concato, una delle figure più sobrie, apprezzabili e gradevoli della nostra canzone d’autore. Milanese, 68 anni ma sempre in ottima forma, nella sua carriera ha lasciato brani indimenticabili (da Fiore di maggio a Una domenica bestiale, Ti ricordo ancora, Sexy Tango e via di questo passo) e diversi album tutti di qualità, è da sempre un artista poetico e intimista, mai sopra le righe, morbido nei modi e nelle interpretazioni, e stasera propone una selezione del suo repertorio con tre eccellenti compagni di viaggio: Paolo Di Sabatino al pianoforte  e agli arrangiamenti, Marco Siniscalco al basso e  Glauco Di Sabatino alla batteria.

Parco della Musica, viale De Coubertin, Sala Sinopoli, ore 21

Jazz/Al Cotton Club i sedici sassofoni dello Ialsaxophone Ensemble

Un muro di 16 sassofoni e un sezione ritmica con Stefano Napoli al contrabbasso e Massimiliano Di Cristofaro alla batteria: ecco lo Ialsaxophone Ensemble guidato da Gianni Oddi, band che offre un jazz scorrevole e di alta qualità, con i sax (soprano, alto, tenore, baritono…) di Marina Acerra, Stefano Angeloni, Mario Biondi, Carla De Virgilio, Giorgio Guarini, Anna Impellizzeri, Marco Macor, Lino Pasqualetti, Massimiliano Perugini, Adriano Piva, Paolo Piva, Tiziano Liburdi, Luigi Martini, Sandro Perelli e Maria Grazia Lanzafame. Formazione piena di energia, con uno swing delizioso, e suoi componenti meritano di essere citati tutti, uno per uno.

Cotton Club, via Bellinzona 2, ore 21, info 349-0709468, www.cottonclubroma.it 
 

Jazz/All’Alexanderplatz il quartetto di Paolo Recchia

Il sassofonista Paolo Recchia è uno dei musicisti del nostro jazz che si fa notare grazie a uno straordinario linguaggio e a un suono personale fatto di melodia, lirismo, sensibilità e swing. Il suo suono è capace di incredibili impennate emotive nelle quali arriva a toccare corde più passionali, a volte nostalgiche e rivelatrici di un gusto intimistico. Lo trovate stasera con il suo sax alto in quartetto con Luca Mannutza al pianoforte,  Giuseppe Romagnoli al contrabbasso e Nicola Angelucci alla batteria.

Alexanderplatz,  via Ostia 9, 338-7070737, ore 21

Jazz/All’Elegance il quartetto della vocalist Lucia Filaci

Un viaggio nei grandi standard del jazz ma soprattutto nei brani scritti dalla vocalist Lucia Filaci, in quartetto con il pianista Andrea Beneventano,  Enrico Mianulli al contrabbasso e il grande Gegè Munari alla batteria, per una serata che offre anche pezzi originali con testi in italiano.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, ore  21.30

VENERDI’ 29 OTTOBRE

Cantautori/Alessandro D’Alessandro live al Parco della Musica

Alessandro D’Alessandro è uno dei personaggi più interessanti della nostra nuova leva musicale: cantautore e solista di organetto, già leader dell’Orchestra Bottoni (ottima formazione di world music), grazie alla sua scelta di uno strumento tipico della tradizione popolare che dialoga con altri strumenti, stili, ritmi e armonie, ha collaborato con tanti artisti, da Sergio Cammariere a Petra Magoni, da Daniele Sepe a Neri Marcorè, da Daniele Di Bonaventura a Davide Riondino, da Sonia Bergamasco a Roberto Angelini. E stasera, per la rassegna “Di canti e di storie”, propone il frutto della sua apertura verso diversi linguaggi, come la sua recente esplorazione della canzone d'autore che segna anche il suo esordio da solista con la trasposizione per organetto di classici nazionali e internazionali. Un esordio al quale non mancano, come ospiti, alcuni degli artisti e musicisti che hanno incrociato il suo cammino: accanto a lui (voce, organetto, loops e live electronis) troverete la partecipazione straordinaria di David Riondino, Daniele Sepe e Antonella Costanzo & l'Orchestra Bottoni.

Parco della Musica, Teatro Studio Borgna, ore 21

Jazz/European Jazz’s Cool, Residenza Artistica di scena alla Casa per tre giorni

European Jazz’s Cool, iniziativa nata nel Saint Louis Music College, ha l’obiettivo di creare, attraverso una Residenza Artistica full-immersion, nuovi gruppi musicali formati da giovani talenti europei, giovani talenti italiani e artisti special guest di fama internazionale che guideranno i giovani musicisti lungo un percorso di composizione e produzione di musica originale di matrice europea transnazionale. E per tre giorni saranno sul palco della Casa del Jazz altrettante formazioni: stasera è la volta dell’European Jazz  Ensemble guidato dal pianista Alessandro Gwis, domani sera tocca all’European Jazz  Ensemble guidato dalla vocalist Cristina Zavalloni e dopodomani all’European Jazz  Ensemble con il sassofonista Rosario Giuliani.

Casa del Jazz, viale di Porta Ardeatina 55, casadeljazz.com,  ore 21

Jazz/All’Alex il quartetto della sassofonista Carla Marciano 

S’intitola Psychosis l’omaggio al compositore americano Bernard Herrmann, autore di tante colonne sonore per Alfred Hitchcock, Orson Welles, François Truffaut, Brian De Palma, Martin Scorsese e altri grandi registi, che propone stasera la sassofonista Carla Marciano (al sax contralto e al sopranino), in quartetto con il pianista e tastierista Alessandro La Corte, il contrabbassista  Aldo Vigorito e il batterista Gaetano Fasano.

Alexanderplatz,  via Ostia 9, 338-7070737, ore 21

Brasile/Samba e bossa all'Elegance con la voce di Mariangela Mirais

La vocalist Mariangela Morais. brasiliana che da anni vive in Italia, offre un viaggio nella musica del suo paese tra samba, bossanova e alttri ritmi latini, con composizioni di  Chico Buarque de Hollanda, Milton Nascimento, Ivan Lins, Antonio Carlos Jobim, Gilberto Gil, Baden Powell, Belchior, Renato Texeira. Con lei suonano Sebastian Marino al pianoforte, Marco Pistone al contrabbasso e Valerio Vantaggio alla batteria.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, ore  21.30

Jazz/Clorinda duo in concerto al Cotton Club

La vocalist e cantautrice Clorinda Giardina, in arte solo Clorinda, viene da Codogno e si presenta in duo con il pianista Massimo Iacobacci per una serata fra jazz, swing e sapori latini. Il suo ultimo disco è “Asteroide”, singolo che fa da preludio a nuovi progetti, come la collaborazione già avviata con Jacobacci, per il quale Clorinda ha già scritto i testi di nove canzoni. «Il mio Clorinda Music Project è un’esperienza bellissima che mi sta facendo scoprire una nuova forma di creatività», dice.

Cotton Club, via Bellinzona 2, ore 21, info 349-0709468, www.cottonclubroma.it 

SABATO 30 OTTOBRE

Jazz/All’Alex il trio del pianista venezuelano Benito Gonzales

Benito Gonzalez è un ottimo pianista: nato in una famiglia di musicisti venezuelani folk e jazz, affonda le sue radici nel passato e nella tradizione dei paesi del Centro America, e oggi è considerato una stella nascente del panorama d'oltre oceano. Ha seguito le orme dei suoi antenati, fondendo ritmi da tutto il mondo con un jazz molto lineare ed è apprezzato per il suo tocco, sia che suoni ballate o pezzi swing. E’ stato riconosciuto come pianista e compositore già dal suo album di debutto “Starting Point”, arrivato primo al Great American Jazz Piano Competition. E stasera è in trio con due musicisti doc, Ameen Saleem al contrabbasso e Greg Hutchinson alla batteria.

Alexanderplatz,  via Ostia 9, 338-7070737, ore 21

Dance/Al Cotton Club Apple Sing & Apple Play                                                          

Per chi ha voglia di ballare con successi dance vecchi e recenti, da We are Family delle Sister Sledge, a Le Freak degli Chic, da brani come Lady Marmelade, Proud Mary e Let The Music Play, arrivano gli Apple Sing & Apple Play, ovvero le voci di Giada Manti, Alessandro Rossi e Tiziana Salzano, il vocalist e chitarrista Daniele De Salvo, Luigi Uccioli alle tastiere, Mimmo Imperiale al contrabbasso e Angelo Capuzzimato alla batteria.

Cotton Club, via Bellinzona 2, ore 21, info 349-0709468, www.cottonclubroma.it 

DOMENICA 31 OTTOBRE

Rock/Al Parco tornano Marok e Aiazzi: vi ricordate i primi Liftiba?

Per il ROMAeuropa festival tornano sulla scena Gianni Maroccolo (o anche Marok) e Antonio Aiazzi, fondatori una vita fa dei Liftiba, band storica del post punk e della new wave italiana. Nel lontano 1982 il gruppo diede il via a Mephistofesta, una serata metafisica, onirica, una festa noir in cui la band suonò per la prima volta E.F.S 44 Ethnological Forgery Series, forse il suo brano più oscuro e sperimentale. Trentanove anni dopo Maroccolo e Aiazzi rimettono mano a questo pezzo di storia e costruiscono una serie di nuove composizioni dal titolo Mephisto Ballad, nelle quali minimalismo, elettronica e atmosfere dark si mescolano per dare vita ad un omaggio al proprio passato che è però un un disincantato sguardo verso il futuro. Ideale per gli appassionati della band e una scoperta per chi non lo è stato.

Parco della Musica, viale De Coubertin, Sala Petrassi, ore 21

Jazz/All’Alexanderplatz lo swing di Emanuele Urso

Una serata di buon vecchio swing come ai tempi di Benny Goodman e Gene Krupa: ve la propone il clarinettista e batterista Emanuele Urso, che torna con il suo Sestetto Swing di Roma e con arrangiamenti d’epoca: al suo fianco ci sono Claudio Piselli al vibrafono, Adriano Urso al pianoforte, Stefano Napoli al contrabbasso, Lorenzo Soriano alla tromba e la vocalist Clara Simonoviez. Ricetta collaudatissima e molto piacevole.

Alexanderplatz,  via Ostia 9, 338-7070737, ore 21

Musica/Al Parco Schuster torna Il Muro del Canto

A due anni di distanza dal concerto pomeridiano di Garbatella che ha visto il gruppo presentare l’ultimo disco L’Amore mio non more davanti a oltre 5000 persone in piazza Sauli, la band Il Muro del Canto replica con un grande evento a ingresso gratuito nel cuore della città: una festa nella quale anticiperà alcuni dei brani che comporranno il nuovo disco in uscita nel 2022 alternati a una selezione del repertorio scritto in oltre dieci anni di attività. Il Muro del Canto sono Daniele Coccia Paifelman (voce), Alessandro Pieravanti (voce narrante e batteria), Eric Caldironi (chitarra acustica), Ludovico Lamarra (basso elettrico), Franco Pietropaoli (chitarra elettrica) e Alessandro Marinelli (fisarmonica).

Parco Schuster, via Ostiense 183, ore 15, ingresso libero

Musica/Brunch al Cotton con il Trio Monti e poi Halloween con gli Adika Pongo

Un brunch con la grande canzone romana, un appuntamento a metà tra concerto e narrazione per rivivere la storia e ascoltare la musica: ne è protagonista il Trio Monti, ovvero il vocalist Giampiero Mannoni, Valdimiro Buzi al mandolino e Valerio Mileto alla chitarra, con un repertorio tra serenate, canti goliardici e aneddoti sui personaggi più celebri della romanità. In scaletta brani originali del trio e canzoni ricercate legate agli avvenimenti e alle storie di cui Roma conserva ogni segreto.

Alle 21 è il momento di festeggiare Halloween con gli Adika Pongo: sono la vocalist Francesca Silvy, il sassofonista Costantino Ladisa, il chitarrista Alberto Lombardi, il batterista Andrea Merli, il bassista Alessandro Benedetti, il tastierista Alessio Scialò e il percussionista Pablo Enrique Oliver. La band, fondata nel 1994 dal cantautore Niccolò Fabi, tiene viva la tradizione della disco music con una dance che mescola pop, soul, black music e sapori anni Settanta. Il gruppo porta in Italia e in Europa quella disco che era suonata da band come gli Earth Wind & Fire, gli Chic, le Sisters Sledge, Barry White, Kool & The Gang e tanti altri.

Cotton Club, via Bellinzona 2, ore 21, info 349-0709468, www.cottonclubroma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA