Roma, l'ex carcere femminile diventa la "casa" del restauro, in mostra tele del '500

di Laura Larcan
Lo volle papa Clemente XII nel 1734 per offrire alle donne di Roma “ree e di malaffare” una dimora separata dagli altri detenuti maschi. L’architetto Ferdinando Fuga ereditava così il cantiere del San Michele trent’anni dopo che il collega Carlo Fontana aveva “inventato” quel modello di carcere che fara’ epoca, tanto da ispirare oltreoceano la fortezza di Alcatraz. Ne nacque un progetto più accogliente e meno marziale, con colpi di genio tra ballatoi, rampe, corridoi e finestre. E...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 18 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2018 13:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP