Zorro, l'inchiesta sul capo nomade: in Campidoglio protetto per anni

di Lorenzo De Cicco
C'è un signore che si fa chiamare Zorro e che a Roma, a quanto pare, ha avuto un santo in Comune da almeno un decennio. Tanto da potersi permettere di occupare diverse case comunali, col sospetto che le abbia anche gestite e smistate a suo piacimento, senza che l'amministrazione pubblica intervenisse con uno sgombero sacrosanto. Lo abbiamo conosciuto, C.Z., per la vicenda del presunto «accordo» stretto col Campidoglio per sorvegliare la spiaggia sul Tevere inaugurata da poco. Ma in realtà è da anni che...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 10 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1
  • 507
QUICKMAP