Luxuria offesa in sala trucco: «Non sei una donna». La Rai si scusa e avvia un'indagine Video

Luxuria offesa in sala trucco: «Non sei una donna». E la Rai si scusa e avvia un'indagine
Era in sala trucco per prepararsi a partecipare come ospite ad una puntata della trasmissione Rai «Quelle brave ragazze» quando, al di là di un grande specchio, ha sentito dei commenti pesanti come un macigno. «Guarda chi c'è oggi Luxuria, quel f... ma che si deve sentire donna come me?» avrebbe detto a voce alta una truccatrice mentre guardava l'elenco degli ospiti della trasmissione non accorgendosi della sua presenza. A raccontare l'episodio avvenuto stamattina la stessa Vladimir Luxuria



«Mi sono sentita insultata e discriminata da una persona che in quel momento rappresentava l'azienda - dice Luxuria - Pur avendo immediatamente ricevuto la solidarietà degli autori del programma e dei presenti, vorrei che in futuro non ci siano altri episodi simili. Vorrei che la Rai prendesse una posizione contro ogni tipo di linguaggio discriminatorio e contro questo episodio sgradevole». Luxuria racconta che era seduta alla postazione trucco accanto alla conduttrice Veronica Maya quando ha sentito dall'altra parte del grande specchio una serie di offese nei suoi confronti da parte di una truccatrice.

«A quel punto ho deciso di mantenere la calma. Ho finito di farmi truccare - aggiunge - e poi mi sono avvicinata a quella donna dicendole che non si deve permettere di dire certe cose. Lei ha cercato di negare di aver detto frasi del genere, ma siamo state in due a sentirle, non ero da sola. Quelle parole mi hanno molto ferita» confessa. Luxuria ha spiegato di aver fatto presente la cosa agli autori del programma che si sono detti «rammaricati e prenderanno provvedimenti». «Non voglio assolutamente che la truccatrice venga licenziata, ma vorrei che la Rai prendesse posizione contro ogni tipo di linciaggio discriminatorio».​ L'azienda ha presentato scuse formali e avviato un'indagine interna.
Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-06-2018 08:27

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 129 commenti presenti
2018-06-15 22:50:10
Quando si sceglie di vivere nell'ambiguità sessuale ci sta che qualcuno, meno diplomatico o meno educato di altri, esca con battute ritenute offensive. Ho sentito dichiarare da Luxuria stessa/stesso che ha voluto mantenere gli organi sessuali maschili che la natura gli ha dato per evitare interventi lunghi e forse dolorosi. Quindi ha il pisello ma si sente donna. Immagino che sui documenti dovrà pur dichiarare il sesso. Che casella barra? M o F? Non si sorprenda quindi che questa situazione generi in qualcuno ilarità o rigetto. Da parte sua sarebbe meglio lasciar perdere evitando di trasformarla in polemica ogni volta. Se non si riconosce in un corpo maschile, si operi, come fanno tanti e chiuda la faccenda.
2018-06-16 15:19:15
Quello che VL fa con i suoi genitali é affar suo. É una decisione sua anche scegliere come essere chiamata. La maleducazione e le discriminazioni vanno condannate.
2018-06-15 12:53:44
Continuo a leggere le solite banali inutili e stupide offese gratuite. Chi vive in pace con la propria coscienza non ha alcuna necessità di comportarsi da omofobo. I commenti di tanti gentiluomini qui sotto mi fanno pensare che quasi quasi una bella scappatella e non, se la sono fatta eccome con UNA trans prima di rientrare in famiglia e sedersi a tavola. In quei casi le trans sono abbastanza donne? L'importante è nasconderla sotto strati e strati di polvere prima di tornare ad essere i soliti leoni da tastiera.
2018-06-15 10:42:33
Le truccatrici devono fare il loro lavoro, chiunque si trovino davanti. Per i commenti così grezzi, ci vuole qualche provvedimento disciplinare, poi diventano tutti educati.
2018-06-15 10:26:30
Dicendo però che non è una donna ha detto la verità, uno poi può pensare quello che vuole ma la realtà è questa...
129
  • 1 mila
QUICKMAP