Roma, contro la violenza sulle donne torna il camper "... Questo non è amore"

Roma, contro la violenza sulle donne torna il camper "... Questo non è amore"
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Ottobre 2017, 11:35 - Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 08:10

Torna in piazza il camper della Polizia di Stato del progetto «...questo non è amore». L'equipe, specializzata contro la violenza sulle donne martedì 10 ottobre sarà presente nei giardini di piazza Vittorio dove i cittadini avranno anche la possibilità di scrivere all'equipe del camper e di lasciare messaggi, in busta chiusa nell'apposita cassetta. Chiunque potrà proporre quesiti o raccontare la propria storia o chiedere consigli, anche tramite lettera, nella quale indicherà il proprio nome, cognome, numero telefonico ed eventuali elementi identificativi del possibile autore di reati. L'iniziativa ritorna dopo che a settembre nella Capitale si sono verificate le violenze ai danni di una turista straniera e di una senza fissa dimora nel parco di Villa Borghese. Il 20 si è anche svolto un comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico in prefettura dove sono state prese misure di rafforzamento dei controlli e della prevenzione in chiave anti-stupro.

IL DOSSIER
Intanto, Terre des Hommes, alla vigilia della Giornata Mondiale delle Bambine (11 ottobre) scatta la fotografia della condizione delle bambine e delle ragazze in Italia e nel mondo attraverso la presentazione dei dati Interforze su abusi e maltrattamenti dei minori e del Dossier indifesa, lanciando l'omonima campagna per garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute, protezione da sfruttamento, violenza e discriminazioni. Sono circa 120 milioni le ragazze con meno
di vent'anni vittime di «rapporti forzati o altri atti sessuali forzati». Bambine e ragazze che non sono al sicuro neanche tra le mura domestiche e devono spesso fare i conti con la violenza "quotidiana
di genitori, fratelli o di altri parenti, a scuola o nei luoghi di lavoro. Nel mondo, infatti, quasi 2 bambine su 3 - nella fascia d'età che va dai 10 ai 14 anni - subiscono regolarmente punizioni corporali". L'appuntamento è per martedì alle ore 10, presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva, a Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA