Roma, tragedia sfiorata a Villa Paganini: crolla albero secolare

Domenica 22 Gennaio 2017
2

Tragedia sfiorata questa mattina a Villa Paganini: un albero è crollato e si è schiantato al suolo e solo per un miracolo non ha provocato feriti. Molte le persone che in quel momento stavano portando i cani a spasso, passeggiavano nel parco o facevano jogging. L'immagine di quell'enorme fusto abbattuto è solo l'ultima parabola di un luogo che negli ultimi 13 anni da settecentesco parco-gioiello è diventato regno del degrado e dell'incuria. Non è la prima volta che incodenti del genere - figli dell'incuria - si verificano proprio nel parco di via Nomentana.
Nel 2014 un pilastro di marmo della fontana si staccò colpendo un addetto alle pulizie, che si occupava della manutenzione dei parchi, che rimase gravemente ferito.

 

Dal 2004 ad oggi a villa Paganini sono stati bruciati almeno tre milioni di euro delle casse comunali, prosciugato il progetto – sempre del Campidoglio - che aveva giustamente puntato sull'acqua per il recupero di questo parco che nell'aprile di 13 anni fa venne inaugurato dall'allora sindaco Walter Veltroni.

La manutenzione del verde che sempre allora saerebbe dovyatr essere «accurata» si è ridotta fino a scomparire del tutto, come dimostra il pietoso stato di prati e di gran parte delle 80 essenze storiche che erano state reimpiantate: dalle camelie alle canfore, dalle ginkobiloba ai cipressi. E lo stato degli alberi - è evidente - ne ha risentito.

Ultimo aggiornamento: 11:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA