Velletri, tocca il lampione e muore folgorato: ucciso anche il vicino che ha cercato di aiutarlo (Foto Luciano Sciurba)

foto
Tragedia a Velletri nella serata di ieri. Due persone di 45 e 55 anni, un cittadino albanese e uno italiano, sono morti folgorati su un ponteggio di una casa in ristrutturazione. E' successo in via Padella, centro storico, intorno alle 21.30.

La casa è di proprietà del cittadino albanese deceduto, Zigur Bendaj, che da molti anni abitava lì con la moglie e due figlie. Intorno alle 21.30  l'uomo era sui ponteggi al secondo piano, intento a sistemare qualcosa nel cantiere. Ma quando ha toccato il lampione in ferro dell'illuminazione pubblica, che era tra i ponteggi, ha subìto una violenta scarica elettrica morendo sul colpo.

Un vicino di casa, un romano 55enne, sentendo le urla si è precipitato sul posto ma appena è salito ed ha raggiunto il punto, nel tentativo di staccare il 45enne dal lampione dove era rimasto attaccato è stato folgorato anche lui da una violenta scarica elettrica, morendo sul colpo sul ponteggio. Una scena veramente raccapricciante, quella apparsa ai primi soccorritori, sul posto sono accorsi i vigili del fuoco di Velletri, personale sanitario del 118 e i carabinieri della locale stazione.

Sul posto sono arrivati anche i tecnici dell'Enel che hanno subito staccato l'energia elettrica della zona, gli ispettori del lavoro della Asl Roma 6 e il sindaco di Velletri Orlando Pocci. In mattinata saranno effettuati nuovi sopralluoghi nel cantiere da parte degli inquirenti, per capire cosa abbia scatenato la scarica elettrica mortale in quel groviglio di ferro tra i ponteggi e cavi volanti. Si dovrà anche accertare se le norme di sicurezza siano state tutte rispettate. I due corpi di Zigur BendaJ e di Marco Alfano, sono stati rimossi intorno alle una della notte e portati alla camera mortuaria di Velletri dove verrà eseguita l'autopsia, come disposto dalla Procura di Velletri.
Foto Luciano Sciurba

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA