Montesacro, morta in un campo di beach volley: una maratona per non dimenticare

Sabato 26 Settembre 2015 di Alessia Marani
Sono passati 25 mesi dalla scomparsa di Valentina Col, la pallavolista 17enne di Montesacro, che morì all'ospedale di Grosseto mentre era in vacanza con i genitori dopo una caduta accidentale sui campi da beach volley.

Sono nove i medici indagati dalla Procura toscana per omicidio colposo. In attesa del processo domenica 27 settembre la famiglia Col, in collaborazione con l'asd Vale10, l'Assport III, Csen Roma e con il patrocinio del III Municipio presenta "Corro per Vale", la I^ maratonina non competitiva per ricordare Valentina Col.



Il percorso, che si snoderà per le vie più belle del III municipio, sarà di circa 5 km per rendere la maratonina un'occasione allegra e diversa per vivere insieme lo sport e il quartiere. Ai partecipanti sarà consegnata la maglietta della maratonina a fronte di un piccolo contributo di 5€, interamente devoluti all'Asd Vale10.



Il ritrovo e la consegna delle magliette avverrà dalle ore 9.00 presso l'Ex Gil di Viale Adriatico 136, la cui palestra è stata riaperta proprio con i fondi raccolti in memoria di Valentina. "Non abbiate paura ma soprattutto non lasciateci soli. Si può correre, camminare, finanche strisciare. Vi aspettiamo", l'appello di mamma Francesca e papà Massimiliano che attendono l'apertura del processo per sapere come potè accadere che la loro "bambina", sana come un pesce, si spense all'improvviso per un'embolia polmonare al quinto giorno di ricovero. Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 10:48

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Iscrizione a scuola, la regola aurea per decidere senza discutere

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma