ROMA

Liceo Tasso, occupazione finita: «Da lunedì lezioni regolari»

Sabato 24 Novembre 2018 di Jacopo Belviso
Il liceo Tasso occupato

È finita anche l’occupazione del liceo Tasso, la sesta scuola di Roma ad aver interrotto le lezioni dopo Mamiani, Virgilio, Socrate, Albertelli e Righi. E’ durata soltanto quattro giorni la mobilitazione interna il cui scopo era quello di protestare contro le politiche del governo, la chiusura dei porti ed il piano Scuole Sicure. Gli studenti hanno sgomberato l’istituto intorno alle 18.30 di sabato, riconsegnato le chiavi del liceo al preside, Paolo Pedullà, che immediatamente, assieme ad un gruppo di docenti, ha ripreso possesso della scuola accertandosi che non fossero stati fatti danni.

Un’occupazione che è stata caratterizzata da un forte dissenso interno. Gli studenti contrari a questa forma di mobilitazione hanno organizzato, durante i quattro giorni in cui la scuola era sotto il loro controllo, alcune esperienze di didattica alternativa: tra questi un flash mob davanti la scuola di via Sicilia. Anche i docenti si sono apertamente schierati contro le scelte dei ragazzi, definendo la forma di protesta come «un'esperienza portata avanti da una minoranza, un modo per sequestrare lo spazio pubblico della discussione sottraendolo al libero confronto delle idee e al pluralismo delle diverse opinioni».
Intorno alle 19 di sabato il preside ed il personale scolastico hanno definitivamente lasciato la scuola, comunicando ai presenti che da lunedì riprenderà il regolare svolgimento delle lezioni. «A prima vista non ci sono danni - spiega Pedullà - ma lunedì, quando riapriremo, faremo una verifica sull’apparecchiatura informatica».

L’ondata delle occupazioni potrebbe, comunque, non cessare qui. Diversi collettivi, tra cui quello del Morgagni e di alcuni licei di Ostia, hanno lanciato nuove assemblee per provare a decidere collettivamente che percorso intraprendere: se optare per una cogestione assieme a tutta la componente scolastica o se virare verso l’occupazione degli stabili. Allerta anche al Colonna, che dopo un tentativo fallito dello scorso venerdì 16, potrebbe nuovamente tentare a bloccare le lezioni dello storico liceo a pochi metri da Campo de’ Fiori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA