Roma, studentessa cinese travolta da un treno: «Il macchinista la vide, ma non diede l'allarme»

di Adelaide Pierucci
La procura ha chiesto il processo per il possibile responsabile della morte di Zhang Yao, la ventenne cinese uccisa da un treno a Tor Sapienza, nel dicembre 2016, dopo essere stata scippata. La colpa, però, non sarebbe dei tre ragazzi rom che hanno strappato la borsa alla ragazza. E neanche del macchinista del treno che l'ha investita mentre si trovava a ridosso dei binari dove si era spinta per tentare di raggiungere i borseggiatori. Secondo il pm Giovanni Battista Bertolini la responsabilità dell'incidente andrebbe...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 25 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 26-05-2018 00:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP