Stadio Roma, il sistema Parnasi: «Per fare lo stadio paghiamo tutti»

di Valentina Errante e Sara Menafra
C’è un unico metodo per gestire progetti diversi, che vanno dallo stadio della Roma all’aspirazione di realizzare anche quello del Milan. Il metodo del giovane e rampante Luca Parnasi, che uno stretto collaboratore definisce «tutto italiano, da anni ‘80», e la Procura di Roma considera un vero e proprio «asset di impresa», un ramo su cui investire all’interno di «un modello di corruzione sistemica, caratterizzata da un’opzione criminale insensibile ai mutamenti politici»....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-06-15 09:58:02
lo stadio del Bayer Monaco fu costruito in 2 anni e mezzo e con 300 milioni. Qui ancora non si è visto nulla dopo 3 anni e i costi sono di un miliardo. Ecco ch iè l'italiano
2018-06-14 12:47:10
la corruzione è quanto di più schifoso esprima questa nazione, per fortuna non appartiene a tutti, ma è il peggior male che ci affligge. I costi delle opere sono inevitabilmente portate a lievitare
2018-06-14 12:25:51
Calma Calma ragazzi, lo stadio si farĂ  costi quel che costi. Ora arriva anche Cantone per riammantare di legalitĂ  ogni azione fatta per lo stadio Pallotta, imponendo il suo crisma tutto procederĂ  senza intoppi "usque ad aedificationem circenses"........
2018-06-14 12:11:38
ovunque scavi trovi del marcio ,un grande bisturi urge ormai è la prassi pagare e offrire denaro o altro anche qui vogliamo vedere e sentire la presenza dello stato
2018-06-14 11:56:39
Ogni periodo ha il suo sistema: prima "Buzzi", ora "Parnasi" e tutti gli altri, i precedenti e quelli che li seguiranno, perché non finirà mai. Sta continuando dai tempi di Romolo e Remo. Duemilacinquecento anni di sedimentazioni marce non sono facili da eliminare. E' impossibile. Neppure una bomba al' idrogeno riuscirebbe nel' opera. Rasa al suolo la città, alcuni (i peggiori) riuscirebbero a sopravvivere e ricomincerebbero. Nessuna speranza.
23
  • 93
QUICKMAP