Roma, scuola nel caos, esordio choc: disabili lasciati a casa e topi in classe

Venerdì 16 Settembre 2016
9

Esordio choc nelle scuole romane che ieri hanno aperto i battenti. Alcuni bimbi disabili non sono potuti andare a scuola perché il servizio di trasporto non c'era e in classe mancava l'assistenza specializzata. Altri sono dovuti rimanere a casa perché tra i banchi c'erano i topi. I più fortunati si sono dovuti accontentare di aule allagate per qualche goccia di pioggia, sedie e banchi che mancavano.
A Roma insieme agli studenti, a scuola sono entrati anche inefficenze, disservizi e problemi. E voi come avete vissuto il vostro primo giorno? Avete riscontrato qualcosa che non va? Segnalatelo con una email all'indirizzo primogiorno@ilmessaggero.it, indicando il nome dell'istituto, il quartiere, la classe e mettendo nell'oggetto dell'email la parola "scuola".

 

Ultimo aggiornamento: 10:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Giovani gamer isolati in casa. E intanto la pasta scuoce

di Raffaella Troili