Roma, schianto con l'auto, Giordano muore dopo 4 giorni di agonia

Giovedì 15 Novembre 2018 di Daniela Fognani
2

Sale a due il bilancio delle vittime del tragico incidente avvenuto in via Tuscolana, nella zona della Molara, nel Comune di Monte Compatri, sabato scorso poco prima dell’alba. Ieri mattina è deceduto anche Giordano Bove, il 21enne di Monte Porzio Catone, che era sul sedile posteriore della Volkswagen Golf, guidata da Alessandro De Vito, 22enne, nato a Marino e residente a Monte Porzio, morto pochi minuti dopo l’arrivo al Policlinico di Tor Vergata, dopo il violento scontro  con un furgone, dove viaggiava una famiglia di Artena, diretta al mercato ortofrutticolo, a Roma.

L'amico di 22 anni era morto sul colpo
 

 

I due amici, apparsi subito i feriti più gravi delle sei persone coinvolte nell’incidente, erano stati trasportati al nosocomio di Tor Vergata dove ieri alle prime luci dell’alba, si è spento anche Giordano Bove, nonostante le cure per salvargli la vita e i due interventi chirurgici. Meno gravi le condizioni degli altri quattro feriti, portati tutti all’ospedale di Frascati, tra cui la fidanzata 21enne di De Vito, residente a Rocca Priora, già dimessa. La Golf era diretta proprio a Rocca Priora per riaccompagnare a casa la giovane, che sedeva accanto ad Alessandro, dopo una serata trascorsa dai tre in vari locali. Dimessi dall’ospedale anche due componenti della famiglia di Artena, madre e figlia di 55 e 25 anni, che erano nel furgone Iveco, carico di frutta e verdura. Più serie le condizioni dell’uomo, 56 anni, alla guida del mezzo, ancora ricoverato al San Sebastiano a Frascati, ma non in pericolo di vita.
  
Sulla dinamica dell’incidente e sulle cause stanno indagando i carabinieri di Montecompatri. Al momento è accertato che la Golf all’uscita da una curva, è finita nella corsia opposta e ha urtato in pieno il furgone. Sul posto, oltre ai carabinieri e al 118, sono arrivati anche i vigili del fuoco per estrarre i feriti dalle lamiere. La via Tuscolana è stata chiusa al transito per due ore per i necessari rilievi. La Procura di Velletri ha disposto l’autopsia per il 22enne al volante della Golf, per chiarire se aveva bevuto o assunto droghe, come prevede la legge. L’esame autoptico è stato eseguito, ma i risultati non sono stati resi noti e il corpo non è stato ancora restituito alla famiglia. 

C’è tristezza e cordoglio a Monte Porzio Catone dove in tanti conoscevano i due ragazzi e le loro famiglie. Il padre di Giordano lavora nella pasticceria di un bar molto centrale. Il ragazzo aveva appena finito le scuole ed era in attesa di un lavoro. Alessandro, appassionato di calcio, giocava spesso nei tornei con gli amici e lavorava con il padre ai mercati generali di Guidonia. Due famiglie in lutto, come lo sono i tanti amici dei ragazzi. Commovente il ricordo dei due ventenni fatto su Facebook da un’amica che ricorda «il sorriso e il carattere solare» di entrambi e il vuoto lasciato con la loro scomparsa. La ragazza sottolinea che «il ricordo di Alessandro e Giordano sarà sempre nel cuore di tutti gli amici e ricorderà loro che la vita è un dono prezioso». 
 

Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma