Roma, parte da Milano con un martello per uccidere l'amica dottoressa: la vendetta in stile Kill Bill

Roma, parte da Milano con un martello per uccidere l'amica dottoressa: la vendetta in stile Kill Bill
1 Minuto di Lettura
Sabato 4 Febbraio 2017, 21:45 - Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 08:43
Una donna di 49 anni di origine russe è stata arrestata dalla polizia a Milano per il tentato omicidio di un'amica medico, colpita alla testa con un martello nel suo studio nel quartiere Tuscolano, a Roma. La vittima dell' aggressione aveva raccontato agli agenti romani che alle otto di sera una donna - con il volto coperto - l'aveva colpita con un martello da carpentiere fino a farle perdere conoscenza.

La descrizione ha permesso agli investigatori di risalire alla 49enne che vive a Milano, arrestata ieri dagli agenti del commissariato Scalo Romana nel suo appartamento. All'interno di una borsetta è stato trovato il martello sporco di sangue. Ancora da chiarire il movente anche se da un primo accertamento sembra che sia iniziato tutto da una discussione sui social.

L'arrestata, come poi ricostruito dai poliziotti, era arrivata a Roma la sera prima (già con il martello nella borsa) ed aveva passato la notte in un lussuoso hotel. La mattina, martello nella borsa e viso coperto da un cappello e grossi occhiali scuri, ha preso un taxi fino allo studio dell'amica, ha detto al conducente di aspettarla ed è entrata nel palazzo. Dopo aver colpito la vittima ha ripreso lo stesso taxi e, recuperate le sue cose in albergo, è tornata a Milano con un treno ad alta velocità. È accusata di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione
© RIPRODUZIONE RISERVATA