Roma, troppe tane di volpi: chiuso il giardino di due scuole materne

Roma, troppe tane di volpi: chiuso il giardino di due scuole materne
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Settembre 2017, 12:30 - Ultimo aggiornamento: 13:33

Troppe tane di volpi: "buche" dove i mammiferi partoriscono i loro cuccioli. E la scuola decide di chiudere il giardino. Succede al Parco degli Acquedotti, nel VII Municipio, nel parco frequentato dai bambini (in tutto 900 bimbi) della scuola dell'infanzia e primaria "Don Filippo Rinaldi" e del plesso Montessori, entrambi siti in via Lemonia, nel quartiere tuscolano. Decisione presa dalla dirigente scolastica dell'Istituto comprensivo 'Parco degli Acquedottì che ha innescato reazioni politiche.

«Condivido la preoccupazione della Dirigente che, in una recente comunicazione al personale, ha interdetto il parco-giardino agli oltre 900 bambini e bambine che frequentano le strutture - dichiara Erica Battaglia, delegata all'Assemblea romana del Pd - La causa è la presenza di numerose tane di volpi che nelle buche partoriscono i loro cuccioli. Un evento questo certamente suggestivo, ma anche preoccupante per la salute pubblica e la sicurezza. Allertati immediatamente la Guardia Zoofila, l'Ente Parco e Roma Capitale sin dai giorni successivi a Ferragosto quando ci si è accorti dell'evento, poco si è mosso in queste settimane e la Dirigente scolastica ha dovuto a malincuore interdire il parco ai suoi studenti mettendo necessariamente in campo una prudente azione di tutela degli alunni e del personale».

«Il Municipio, quale ente di prossimità, raccolga questa preoccupazione - continua Battaglia - e si faccia carico dell'istanza sollecitando al più presto un tavolo di intervento congiunto e coordinato con l'Ente Parco (che si è attivato immediatamente sin dal primo allarme), Roma Capitale, la Asl e la Polizia Provinciale che peraltro in queste ore effettuerà un sopralluogo». E la questione arriva alla Regione Lazio: «Questa mattina ho depositato un'interrogazione per chiedere al Presidente Zingaretti di intervenire sulla vicenda dell'istituto comprensivo Parco degli Acquedotti - annuncia Luca Malcotti, consigliere regionale di Cuoritaliani - Nei giardini della scuola questa estate si sono insediate molte volpi che hanno scavato delle tane costringendo i 900 bambini della scuola a rimanere chiusi nelle aule. Nell'interrogazione ho precisato che poiché il Parco degli Acquedotti è parte integrante del Parco dell'Appia Antica, la Regione Lazio può e deve intervenire. In ogni caso è inaccettabile che famiglie e dirigente scolastica siano stati lasciati soli da tutti» 

© RIPRODUZIONE RISERVATA