Roma, si travestono da poliziotti per rapinare i turisti: arrestati 2 pachistani e 2 iraniani

Roma, si travestono da poliziotti per rapinare i turisti: arrestati 2 pachistani e 2 iraniani
di Alessandro Tittozzi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Novembre 2015, 17:47 - Ultimo aggiornamento: 17:48

Si fingevano poliziotti per rapinare i turisti di Roma. Peccato però che ai carabinieri di San Lorenzo in Lucina non è sfuggito il loro travestimento e così hanno arrestato 4 persone, tre uomini e una donna medio orientali, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

I quattro da diversi giorni si aggiravano con fare sospetto in Piazza di Spagna e spesso si avvicinavano a comitive di turisti stranieri per studiare la preda da spennare. Per questo i militari si sono messi sulle loro tracce e li hanno seguiti fino a ieri, quando hanno deciso l’assalto finale.

I quattro entrano in metropolitana e scendono alla fermata Ottaviano, dove era arrivata anche una coppia di filippini in gita a Roma. Dopo pochi metri, in Viale Giulio Cesare, la banda entra in azione: tutti si cambiano di abito e indossano la divisa da poliziotto senza distintivo. Ai due malcapitati chiedono i documenti e cominciano una perquisizione personale per rubare i soldi dalle tasche e dal portafogli. Ma ai militari, appostati dietro una siepe, non sfugge la rapina e così entrano in azione e bloccano i quattro ( due pachistani e due iraniani) in flagranza di reato. Ora dovranno rispondere di furto aggravato in concorso.

Ma i carabinieri di San Lorenzo in Lucina hanno arrestato anche altre due persone: due rumeni di 21 e 28 anni sorpresi ad uno sportello bancomat di Via Giolitti mentre tentavano di prelevare del denaro con una carta di credito rubata. I due sono a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.