ROMA

Roma, «Sono solo e povero», tenta di buttarsi da ponte Garibaldi: gli agenti lo afferrano per le gambe

Venerdì 15 Dicembre 2017
9
Determinato a lanciarsi da Ponte Garibaldi, un uomo di 42 anni, ieri sera è stato soccorso e salvato dagli agenti della polizia di Stato del commissariato Trevi. I poliziotti arrivati sul posto, hanno trovato una persona disperata e in forte stato confusionale, che minacciava di gettarsi nel vuoto: l'uomo stava in piedi sul muro di cinta. Immediatamente, gli agenti hanno iniziato a parlargli, cercando di distrarlo, mentre si avvicinavano tentando di afferrarlo. 

L'uomo, in un momento di lucidità si è confidato con gli agenti raccontando di aver subito gravi lutti in famiglia e di essere in condizioni di estrema povertà. Subito dopo però ha interrotto il dialogo tentando di buttarsi nel Tevere ma è stato bloccato in extremis dai poliziotti che, prontamente, sono riusciti ad afferrarlo alle gambe e a metterlo in sicurezza a terra. Successivamente l'uomo è stato visitato dal personale sanitario che lo ha poi trasportato all'ospedale Santo Spirito per le cure del caso. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La partitella sulla spiaggia: evento top e incubo bagnanti

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma