Roma, pestaggio in metro: maxi condanne a 17 e 14 anni

Condanne pesanti per gli autori del pestaggio di Maurizio Di Francescantonio, avvenuta il 18 settembre del 2016 in un vagone della metropolitana di Roma. La X sezione penale, presieduta da Clementina Forleo, ha inflitto 17 anni e 9 mesi di carcere a Antonio Senneca e 14 anni a Luigi Riccitiello e Gennaro Riccitiello. Nei loro confronti l'accusa del pm Luigi Fede è di tentato omicidio mentre a Senneca vengono contestati anche le lesioni ai danni della madre del 37enne aggredito e la resistenza a pubblico ufficiale.
 


La violenta aggressione era partita dopo che Di Francescantonio aveva chiesto ai tre di rispettare il divieto di fumo all'interno della metro romana. I condannati, tutti con precedenti, quella domenica pomeriggio in un convoglio della metro B a piazza Bologna presero a calci e a pugni Di Francescantonio, 37enne residente a Tivoli. L'unica a difenderlo fu la madre che tentò di fargli da scudo, ricevendo anche lei dei colpi. I tre sono stati identificati grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza che ripresero tutte le fasi della aggressione.
 
 



 
Giovedì 16 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 37 commenti presenti
2018-04-16 09:30:32
E niente ai loro genitori incapaci di educarli alla vita sociale?
2018-04-16 09:14:58
Gli anni legali e penali devono essere di 365 giorni, come quelli riportati sul calendario. Non deve esistere un calendario legale che non corrisponda a quello solare di 365 giorni e anche 366 quando bisestile. Le pene carcerarie devono essere rivedute e corrette e senza sconti.
2018-02-10 20:14:26
Ottima notizia! Finalmente possiamo essere fieri dei nostri magistrati!
2017-11-17 07:52:58
meritavano l'ergastolo ma accontentiamoci
2017-11-17 07:26:10
Sentenza quasi giusta! E mo' quando escono dal carcere? Domani o dopodomani?
37
  • 1,7 mila
QUICKMAP