Roma, al Parco delle Valli spunta il muro anti-rom: il divisorio eretto per sicurezza

di Laura Bogliolo
Era diventato un deposito gestito illegalmente dai rom, una sorta di garage dove ammassare quintali di rifiuti raccolti dai cassonetti e presi chissà da dove. C'erano passeggini, biciclette e rame ovviamente, l'oro rosso per i nomadi. Dietro una rete squarciata, coperti dalla vegetazione incolta, per anni un gruppo di nomadi ha usato uno spazio della stazione Nomentana come magazzino. Alle 14 di ogni giorno, poi, furgoni, con la targa della Romania arrivavano nel parcheggio confinante, quello di scambio gestito da Atac in via...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 12 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 09:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 120
QUICKMAP