Roma, nuovi murales: Conte, la Lista per l'Italia e il Tridente con Trump e Putin E spunta Raggi: «Viva le buche»

Giovedì 14 Giugno 2018 di Costanza Ignazzi
15

A Roma piovono murales. Ovviamente, con i tempi che corrono, il tema è politico e il protagonista è il neopremier Giuseppe Conte, diventato il nuovo soggetto preferito degli attacchi d'arte notturni. Ma non è immune nemmeno la sindaca Virginia Raggi, "accusata" di far cancellare rapidamente i murales e di non rimediare altrettanto celermente alla questione delle buche.

LEGGI ANCHE: Roma, al Parlamento spunta il murale del bacio tra Salvini e Di Maio

Il premier
Dopo l'ormai famoso bacio di Salvini e Di Maio, il primo "blitz" di TvBoy (lo stile è inconfondibile) in piazza della Torretta, a due passi dall'Ordine dei Giornalisti, ritrae Conte con in mano un fantasioso numero della Gazzetta ufficiale. Il "documento", che richiama il tanto analizzato contratto di governo, è infatti intitolato "Lista di cose da fare per salvare il Paese" ed è composto da 10 punti... tutti interrogativi. Dietro l'ironico blitz, che arriva nei giorni del caso Aquarius e del battibecco con la Francia sulla questione migranti, ci sarebbe lo zampino di TvBoy. 

 

 


 

E siccome un murale tira l'altro, poco lontano, in vicolo del Fico, sempre Giuseppe Conte in veste di calciatore diventa protagonista di un "Tridente" abbastanza sui generis insieme a Trump e Putin: tutti insieme - spiega il collettivo TvBoy su Instagram - per far tornare la Russia nel G8. 

La sindaca 
E per la sindaca di Roma, alle prese con l'ondata di arresti per lo Stadio di Tor di Valle,arriva anche una "frecciatina" sotto forma di attacco d'arte: su Corso Vittorio Emanuele II spunta infatti il suo volto corrucciato con un cartello "Viva le buche, abbasso i murales". Chi vuole intendere, intenda. 

Ultimo aggiornamento: 18 Giugno, 22:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA