Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Mentana, morto l'uomo pestato davanti a un bar: fermato un 30enne per omicidio

Mentana, morto l'uomo pestato davanti a un bar: fermato un 30enne per omicidio
2 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Marzo 2018, 19:22 - Ultimo aggiornamento: 19:25

È morto l'uomo di 54 anni pestato la scorsa notte davanti a un bar in via delle Molette a Mentana, alle porte di Roma. Secondo quanto si è appreso, i carabinieri hanno fermato per omicidio un trentenne della zona. Alla base dell'aggressione ci sarebbe un piccolo debito, forse di droga.

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monterotondo, coadiuvati dai militari della Stazione di Mentana, hanno arrestato un 30enne di Mentana, con precedenti, per l’omicidio di R.M., operaio, 54enne del posto. La vittima è deceduta poche ora fa presso l’ospedale Sant’Andrea di Roma, a causa delle lesioni riportate in conseguenza dell’aggressione patita questa notte davanti ad un bar di via delle Molette a Mentana, dove lo stesso aveva da poco consegnato dei prodotti di pasticceria.

L’aggressore, lo avrebbe atteso all’uscita dell’esercizio commerciale, al fine di contestargli il mancato pagamento di un debito di poche centinaia di euro e, di fronte al diniego della vittima, gli ha sferrato alcuni pugni al volto facendolo cadere con la testa a terra. Il 30enne, resosi conto della gravità del gesto, si sarebbe allontanato subito dopo dal luogo dell’evento facendo perdere le proprie tracce.

Alcuni avventori del bar, dopo aver notato l’uomo a terra, riverso in una pozza di sangue, hanno contatto il 118, che poi ha trasportato il ferito, in condizioni disperate al Sant’Andrea, ove è deceduto nel tardo pomeriggio. L’arrestato, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’A.G. di Tivoli, mentre i Carabinieri continuano le indagini, al fine di appurare il coinvolgimento di altre persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA