Roma, ladri scatenati a Monte Mario: raffica di furti in casa

Giovedì 22 Febbraio 2018 di Maria Rita Esposito

Cento appartamenti svaligiati in un mese, con una media di almeno due colpi al giorno. Residenti esasperati ostaggio di una banda di criminali. È emergenza furti nel quartiere Monte Mario e in particolare nella zona immediatamente a ridosso del parco dell'Insugherata che da diverse settimane è finita nel mirino di un gruppo di topi d'appartamento. Le vie più colpite sono quelle che da via Troya e Piazza Guadalupe si estendono verso i confini del parco. Diversi colpi sono stati denunciati anche nelle zone limitrofe tra via Trionfale e via di Torrevecchia.

La dinamica secondo le denunce è sempre la stessa. I ladri entrano in casa scassinando sempre porte e finestre, prendono tutto quanto di valore riescono a trovare e in pochi minuti sono già fuori. Nel mirino soprattutto soldi e gioielli. I colpi vengono messi a segno quasi sempre tra le 18 e le 22 e sempre quando in casa non c'è nessuno. La banda, secondo le forze dell'ordine, è ben organizzata e conosce bene la zona. I furti in alcuni casi avrebbero fruttato svariate migliaia di euro. In un' occasione secondo quanto raccontato dai residenti - i ladri sarebbero riusciti a mettere a segno un colpo da 80 mila euro tra gioielli e contanti.

L'escalation di furti e denunce ha spinto le forze dell'ordine ad intensificare nelle ultime settimane i controlli e i pattugliamenti in zona. Sorvegliati speciali il vicino parco dell'Insugherata e il campo rom del Parco di Santa Maria della Pietà, luoghi sensibili da cui secondo gli inquirenti potrebbe provenire la gang di malviventi, ma, al momento nessuna pista è esclusa. Esasperati i residenti della zona che, sono arrivati al punto di non uscire di casa per timore di ritrovarla svaligiata al loro ritorno, hanno deciso di agire con una petizione indirizzata agli organi competenti.

Nei giorni scorsi un comitato di cittadini ha avviato una raccolta firme indirizzata al presidente del Municipio 14 , Alfredo Campagna e al commissariato di Polizia di Primavalle per chiedere la convocazione urgente di un tavolo con la Prefettura per discutere il problema ed individuare le misure da adottare per garantire maggiore sicurezza ai residenti e porre fine a questa escalation di furti. Tra le richieste degli abitanti della zona anche un intensificarsi dei pattugliamenti nelle aree interessate dai furti nelle ore più critiche, ovvero tra le 18 e le 22, gli orari in cui solitamente vengono messi a segno i colpi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare e lavorare, vita da nomade digitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma