Roma, tragico incidente in Via del Mare: morte le due bambine coinvolte

Roma, tragico incidente in Via del Mare: morte le due bambine coinvolte
di Giulio Mancini
2 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Dicembre 2015, 08:33 - Ultimo aggiornamento: 20:42

Non ce l'hanno fatta le due bimbe rimaste gravemente ferite nell'incidente di domenica pomeriggio avvenuto sulla via del Mare all'altezza di Acilia. Le loro condizioni sono apparse da subito disperate: per entrambe i soccorritori hanno dovuto adottare procedure di rianimazione già sul posto del sinistro in quanto in arresto cardiaco.

Valentina di 11 anni era stata trasportata in eliambulanza al Bambino Gesù mentre Alessia di 9 era ricoverata al policlinico Gemelli. La grande è morta al Bambin Gesù, mentre alla piccola è stata diagnosticata la morte cerebrale. Al momento hanno convocato una commissione per stabilire la morte della bambina e stanno chiedendo l'autorizzazione per l'espianto degli organi. La mamma, 36enne di origini brasiliane, è ricoverata in un terzo ospedale, il Sant'Eugenio dell'Eur con una gamba fratturata in più punti. La famigliola viaggiava su una Fiat Punto distrutta nell'incidente per il frontale con una Audi A4: le due bimbe per la potenza dell'urto erano state sbalzate fuori dell'abitacolo e i soccorritori le avevano trovate agonizzanti sull'asfalto. Ancora da chiarire la dinamica. Innazitutto c'è da valutare il fattore velocità.

L'audi A4 ha il tachimetro fermo ad una velocità di 120 chilometri all'ora (in un tratto in cui il limite è di 70) e di 3.500 giri motore. Ma c'è anche un altro elemento: la mamma delle due bambine che guidava la Fiat Punto è stata sottoposta all'alcol test e al momento i risultati sono riservati ma sembrerebbe che abbia superato di 5 volte il limite consentito, ovvero 2.5. La donna avrebbe avuto un colpo di sonno e l'auto che conduceva avrebbe invaso la corsia opposta schiantandosi contro l'Audi in base alle verifiche e all'asscolto di alcuni testimoni. La donna, ricoverata in ospedale ma non in pericolo di vita, rischia l'accusa di omicidio colposo. Il marito, agli arresti domiciliari, è stato condotto in ospedale per il riconoscimento dei cadaveri.

Sono stazionarie le condizioni degli altri tre feriti, un minorenne ed il papà di 46 anni che si trovavano a bordo della A4 ed un uomo di 73 anni che era al volante della Fiat 500, terza auto coinvolta, tutti in codice giallo al Sant'Eugenio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA