Roma, Giubileo: sponsor privati per il rifacimento delle strisce pedonali

Venerdì 29 Maggio 2015
5
​Per il Giubileo le strisce pedonali delle principali strade della Capitale si rifanno il look. Grazie alla pubblicità. La giunta capitolina ha dato l'ok questo pomeriggio ad una delibera a firma dell'assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci che prevede il rifacimento degli attraversamenti pedonali delle grandi direttrici: dall'Aurelia alla Salaria, dalla Casilina alla Nomentana, dalla Prenestina alla Cassia.

«Abbiamo approvato una delibera di Giunta che prevede un bando per cui nelle aree della grande viabilità non soggette a nessun vincolo delle sovrintendenze archeologiche, monumentali e paesaggistiche si possa far sponsorizzare ai privati, con investimenti nell'ordine di qualche migliaio di euro, il rifacimento delle strisce pedonali. In cambio, come misura di sicurezza e anche come corrispettivo verranno installati quattro parapedonali con otto facciate totali su cui potrà essere installata della pubblicità per una superficie massima di 300 centimetri quadrati, il massimo previsto dal Prip. Il tutto per il periodo di un anno poi le strisce verranno rimesse a bando. I lavori su circa 1.200 chilometri di strade saranno fatti con materiale bicomponente che durerà almeno un anno».



L'operazione "Zebra" consentirà al Campidoglio »un risparmio consistente di diversi milioni di euro «ma anche più sicurezza per i pedoni
». Il progetto riguarderà non solo la grande viabilità: «Anche i Municipi potranno farlo per la piccola viabilità - aggiunge Pucci -, che è di loro competenza». E anche loro dovranno fare dei bandi ad hoc. Sulle tempistiche l'assessore Pucci assicura che per l'Anno Santo straordinario il 'lifting' sulle strade sarà completato: «I lavori inizieranno non appena sarà uscito il bando - conclude - lo pubblicheremo entro 10 giorni, poi ce ne saranno 20 per rispondere e a settembre si potrà cominciare a intervenire, così per il Giubileo le strisce saranno a posto».



Iniziative analoghe sono già in corso in Germania e negli Usa. «Con la delibera approvata oggi in giunta facciamo un grande passo avanti nel coinvolgimento di risorse private nella manutenzione della città - commenta Pucci - In una fase di restringimento strutturale delle risorse a disposizione per i bilanci comunali, la sfida della manutenzione urbana che richiede ingenti investimenti non può essere vinta senza coinvolgere nella manutenzione urbana e nel ripristino del decoro i cittadini, le imprese, le associazioni civiche. Quello di oggi, dunque, è un tassello di una strategia che punta a far convergere le risorse pubbliche, il mecenatismo privato, gli investimenti privati, l'attivismo delle associazioni civiche, in un piano di manutenzione e ripristino del decoro di cui la nostra città ha urgente bisogno» conclude.
Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La nuova frontiera del golf: imbucare tirando con i piedi

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma