ROMA

Roma, blitz nel negozio di telefonia: trovati cellulari rubati

Giovedì 4 Ottobre 2018
I cellulari rubati

Otto telefoni cellulari rubati e messi in vetrina per essere riventuti. Altri 120 telefonini usati erano sugli scaffali e i titolari non hanno indicato la provenienza. Il proprietario del negozio di telefonia e il suo socio sono stati denunciati per ricettazione. Non è che una delle operazioni concluse dlala polizia in seguito a segnalazioni giunte dagli abitanti dell'Esquilino. Il questore Guido Marino ha emesso un'ordinanza per effettuare servizi straordinari nel quartiere. Delle varie persone controllate dagli agenti della polizia di Stato della zona e di quelli del reparto prevenzione crimine, una è stata arrestata e 4 denunciate: K.M., 18enne straniero, che addosso aveva diverse dosi di marijuana, è stato arrestato per spaccio.

Tra i denunciati ci sono, appunto, i titolari del negozio di telefonia . È stato poi denunciato il responsabile di un bed and breakfast per non aver comunicato i dati degli ospiti, come previsto dalla legge, e per questo anche sanzionato con 2.733 euro. Un'altra persona è stata poi denunciata per omessa custodia di armi. Infine, sotto gli archi dell'Acquedotto Romano, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato poco più di 4 chili di marijuana nascosti all'interno di uno zaino, trovato in un cespuglio. Grazie alla collaborazione del personale Ama sono stati rimossi e smaltiti vari giacigli di fortuna, per un peso complessivo di 200 chili di  ciarpame.

© RIPRODUZIONE RISERVATA