Roma, crolla albero alto 25 metri: chiusa una strada

Infiltrazioni d'acqua, alberi e rami caduti. Sono circa 70 gli interventi effettuati finora dai vigili del fuoco di Roma. Di questi il 70% per le piogge e il forte vento. I pompieri stanno intervenendo dalla costa laziale fino alla parte interna della provincia di Roma. In via Ermanno Wolf Ferrari, in zona Roma sud, un pino alto circa 25 metri è caduto in strada. Sul posto una squadra dei vigili del fuoco, con l'autoscala e l'autogru. La strada è rimasta chiusa per un paio d'ore.
 
 
Lunedì 12 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 20:08

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-03-12 22:11:34
Nei paesi normali, soprattutto nelle grandi capitali, i pini di 25 metri non si abbattono in mezzo alle strade. Non perché anche altrove non ci siano venti, temporali, nubifragi, gelo, neve piogge torrenziali, uragani e tutto quel che volete. Ma semplicemente perché altrove le amministrazioni comunali monitorano regolarmente lo stato di salute della flora urbana, provvedono a potare regolarmente gli alberi, ad abbattere e sostituire quelli ammalati o pericolanti (o pericolosi), ad isolare eventualmente le zone a rischio. Insomma, banali questioni di ordinaria manutenzione del verde pubblico. Nei paesi normali se ne occupano le autorità comunali, che sarebbe poi il loro mestiere...
2018-03-12 20:12:29
Bush voleva tagliare gli alberi per evitare che bruciassero... chissà che a qualcuno non venga un'idea analoga...
2018-03-12 19:02:37
I pini sono un pericolo quando sono in prossimità di strade, è solo una questione di tempo e tutti prima o poi cadranno
2018-03-12 18:56:46
No dai non è possibile ... pinuccia l ha monitorati quasi tutti...🤔🤔 Mesà che il PD sta boicottandola..🤣🤣🤣🤣
2018-03-12 18:47:10
Il problema non sono i pini in sé, ma come vengono potati. Sono alberi naturalmente bassi, con forti rami esterni, che resistono alle intemperie, e rami interni deboli. I pini NON si potano dall'esterno, come fanno quei macellai delle multiservizi cui viene dato appalto per le potature, bensì dall'interno, per alleggerirli e non farli elevare. In caso contrario, il pino cresce in modo anomalo, con rami deboli, destabilizzandosi a causa dell'altezza e delle radici che non vanno in profondità, ma restano a filo col terreno. Se poi i pini vengono piantati vicino a strade e abitazioni, le radici non hanno la possibilità di espandersi come dovrebbero, creando ulteriore instabilità agli alberi. Che si chiedano i danni alle società che si improvvisano giardinieri della domenica, perché sono loro la causa della pericolosità di questi alberi pericolanti.
7
  • 665
QUICKMAP