Roma, con la bici dentro una voragine: ciclista in ospedale

Foto inviata da Vinco Alessandro
di Filippo Bernardi
2 Minuti di Lettura

La buca c'è anche quando non si vede: stamani a Roma un ciclista è finito con metà bici dentro una voragine in via Gioberti, zona Termini. La foto parla da sola: la due ruote si è infilata nella cavità tra l'asfalto e un grosso pannello d'acciaio usato per coprire uno scavo effettuato per dei lavori. Il ciclista è stato portato al Policlinico Umberto I. Sul posto i vigili urbani del gruppo Trevi.
 

 

La buca in cui è finito l'uomo, Fabrizio P., è poco visibile, quasi una trappola proprio in mezzo alla strada. La ruota anteriore della bici si è completamente infilata nel pertugio e l'uomo è stato catapultato a faccia in giù sull'asfalto, rischiando di essere travolto dalle auto e dagli scooter in transito. L'incidente è avvenuto intorno alle 8 all'altezza del civico 23.

L'annoso problema delle buche nella capitale è tutt'altro che risolto: a causa dell'asfalto sconnesso sulla via Cristoforo Colombo è stato abbassato a 50 chilometri orari il limite di velocità. Il Campidoglio non ha i soldi per rifare la strada e così l'unica soluzione è quella di far scorrere il traffico a passo d'uomo. La nuova disposizione è scattata pochi giorni fa per ordine della polizia locale di Roma Capitale, dopo che il dipartimento capitolino alla mobilità ha diramato alcune note d'emergenza. 

Sono invece oramai un classico a Roma le scene di intere pattuglie di vigili urbani ferme nel traffico a presidiare buche, talvolta anche per giorni, in attesa che vengano riparate. Nei giorni scorsi, nel terzo Municipio si è arrivati alla paradossale situazione di avere il 50% dei caschi bianchi della zona impiegato a sorvegliare voragini.

Lunedì 27 Febbraio 2017, 10:54 - Ultimo aggiornamento: 15:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA