Autista di un bus Roma-Tpl al cellulare davanti ai passeggeri

Sabato 14 Aprile 2018
7

Il tema della telefonata era il "caro affitti" e quindi - a occhio e croce - non era una questione di servizio, tantomeno un'urgente questione di servizio che consente l'uso del cellulare. Fatto sta che l'autista del bus Roma-Tpl della linea 548 l'altro ieri alle 16 non si è per nulla preoccupato del codice della strada e dell'incolumità dei passeggeri perché si è dilungato in una telefonata in via dei Fiorentini,  direzione Ponte della Serenissima. 
 

«E' vero - riconosce il passeggero - che si stava procedendo a passo d'uomo, imbottigliati nel traffico e in "treno" con altri bus, ma allo stesso tempo non è stato certo incoraggiante sentire prima la suoneria ad altissimo volume del cellulare dell'autista e poi ascoltarlo mentre ad alta voce si faceva i fatti suoi alla guida del bus, evidentemente abituato a queste imprudenze».

LEGGI ANCHE: Roma, guida l'autobus mentre fa una videochiamata: l'Atac lo sospende

Ultimo aggiornamento: 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti